Passa ai contenuti principali

Il cambiamento in atto - una introduzione scientifica

Fintanto che le nostre percezioni saranno prevalentemente quelle del mondo 3D, uno degli strumenti, anche se non l'unico, che potrebbe aiutare a sbirciare nel futuro come attraverso un cannocchiale, è la ben nota ragione.
Sì, anche la scienza sta introducendo concetti che possono aiutarci ad interpretare le disorientanti visioni che ci giungono dai 'maestri', o da chi è già in possesso di una consapevolezza più ampliata.

I concetti come 'creazione del proprio mondo', 'assenza di bene e male', 'assenza di giudizio', sono talmente al di là delle nostre abitudini e della nostra educazione da rappresentare vaghe idee irrealizzabili nella realtà concreta, tanto da essere spesso viste come utopie.

Per poterli affrontare potrebbe essere utile venire a contatto con alcune teorie scientifiche che scardinano le nostre convinzioni più radicate. Maccanica quantistica, entanglement, multiverso, teoria delle stringhe, possono aiutarci a svincolarci dal postulato 'tutto è materia e spazio/tempo lineare' della realtà di terza dimensione (detta anche dualismo, torneremo anche sul significato di questo termine).


Ecco alcuni esempi di cosa ne emerge:

L'osservatore può decidere del comportamento della materia.
In questo filmato viene mostrato come, scientificamente, è rilevabile come l'osservazione di alcuni  fenomeni causi un diverso comportamento della materia.
Se questo ci è stato venduto con il più banale 'è impossibile osservare un fenomeno senza influenzarlo',  in realtà significa che è l'osservatore cosciente che determina quale, tra le possibili manifestazioni (descritte matematicamente da una 'forma d'onda') accade. Ciò viene anche detto 'collasso' della forma d'onda nel senso che le molteplici possibilità collassano in un unica, quella che si manifesta.
Volendo dare un significato a tutto questo, si può pensare che l'osservatore genera una realtà, o anche che l'osservatore percepisce una realtà tra le molteplici possibili.





L'esistenza di più dimensioni rispetto alle tre (più quella temporale) che noi percepiamo, conduce alla possibilità di realtà parallele.

Chi non vuole guardarlo integralmente può iniziare dal minuto 6.



Tutto questo per sottolineare come anche nella scienza il postulato 'tutto è materia' è tramontato. La materia è una percezione di una realtà energetica, e la coscienza (di essere) entra nel discorso scientifico come fattore primario.

Ci possiamo quindi svincolare anche razionalmente da molte credenze che ci tengono ancorati al vecchio, e procedere nella nuova realtà... nei prossimi post.



tra le innumerevoli fonti nella scienza riconosciuta ufficialmente segnaliamo:
il video in inglese http://youtu.be/-d4ugppcRUE
http://www.princeton.edu/~pear/
http://icrl.org/
interessante video in italiano:

Commenti

  1. Gustavo Rol viveva già tutto questo.

    RispondiElimina
  2. Grazie civiltascomparse.

    Un ottima lettura è una delle biografie di Gustavo Rol, che consiglio a tutti.

    RispondiElimina

Posta un commento

I commenti sono moderati.

Post popolari in questo blog

29 APRILE 2019 DI FRANCO REMONDINA Monizioni di avvicinamento!

In qualche modo le elites sono in uno stato di panico. Questa immagine dice chiaramente quanto siano preoccupati! Devo a Blondet e al suo sito questa immagine.


ARTICOLO COMPLETO

QAnon 13 Maggio 2019 – Tempo di Boom

QAnon 13 Maggio 2019 – Tempo di Boom. Di Interstellar. Fonte 8Chan. Aggiornato 09:09 UTC SETTIMANA DI BOOM IN ARRIVO. Il tradimento alla fine non paga molto bene. Q


ARTICOLO COMPLETO

ITALIANO -- BENJAMIN FULFORD: 29:04:2019

NA PRMEIRA PESSOA Um auto retrato surpreendentemente sincero do Presidente da Rússia, Vladimir Putin CONTEÚDO Prefácio Personagens Principais em 'Na Primeira Pessoa' Parte Um: O Filho Parte Dois: O Estudante Parte Três: O Estudante Universitário Parte Quatro: O Jovem especialista Parte Cin


ARTICOLO COMPLETO

FUBINI CONFESSA: SUL CORRIERE DELLA SERA HO NASCOSTO 700 BAMBINI DECEDUT...

Cosa faresti con cento milioni di euro? Guido Grossi

Se all’improvviso tu avessi a disposizione cento milioni di euro, quale desiderio vorresti esaudire? Quali sono i tuoi sogni, le tue fantasie, le tue aspirazioni? Qualcuno si comprerebbe un aereo per girare il mondo, o magari si costruirebbe una mega villa con piscina.


ARTICOLO COMPLETO