Passa ai contenuti principali

Il CICAP sta per chiudere

Con 'velata ironia', e tanto di requiem finale, Jervè di iconicon annuncia la prossima chiusura del CICAP, baluardo del iper razionalismo.

Il CICAP sta per chiudere:
Il vento sta proprio cambiando per gli argomenti un tempo definiti “non scientifici”: il cosiddetto CICAP, o Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, è a corto di sostenitori e sta per chiudere i battenti.

Fortemente voluto da Piero Angela, alfiere della divulgazione scientifica per famiglie, quella “zuppa” di conoscenze appositamente confezionata per guidare la formazione dei concetti relativi alla scienza nella massa della popolazione, il CICAP è attivo dal 1989 e si vanta di aver smascherato molti imbroglioni e truffatori valutando il loro operato e le loro affermazioni secondo un metodo definito “scientifico”.

Ma la scienza sta cambiando sotto i nostri occhi giorno per giorno a velocità impressionante, i confini della dottrina scientifica classica paiono ormai molto più che angusti, quello che un tempo era giudicato fuori dalla scienza ora è giudicato dentro un sapere che diviene sempre meno ingessato e fermo, sempre più fluido, multiforme e affascinante, il pubblico partecipa, persino malgrado i pesanti brainwashing televisivi, a questa evoluzione del concetto stesso di scienza, pertanto la conseguenza pratica è che la gente ritiene ora l’attività del CICAP sempre più superata e non si iscrive più, sostenendo finanziariamente l’organizzazione.

Poiché siamo abituati ad augurare sempre il meglio a tutti, chiunque essi siano, con tutto il cuore auguriamo allo staff del CICAP di trovare presto una attività più socialmente utile di quella finora svolta e terminiamo godendoci in video questo REQUIEM di Mozart nella storica versione diretta da Karajan.

Jervé

Commenti

Post popolari in questo blog

oltre12 segnala: Il Sistema prossimo al collasso...

Stanno accadendo cose che voi sudditi non potete immaginare Anagrammare la citazione di Blade Runner diviene obbligatorio per descrivere quello che sta interessando gli Stati Uniti dAmerica.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: SIAMO ARRIVATI ALLA FINE DI UN’ERA di Luca Carli

Forse te ne sarai accorto anche tu, guardandoti attorno e non vedendo più all’esterno, nel mondo che hai imparato a conoscere, nulla per cui valesse la pena avere Futuro.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

6 Grandi Illusioni che Imprigionano in Matrix

di Sigmund Fraud Traduzione di Anticorpi.info
"In prigionia, le illusioni possono dare conforto." Nelson Mandela
Affinché un gioco di prestigio riesca a ingannare un pubblico, è necessario che il trucco sia invisibile, e a tal fine il prestigiatore suscita nello spettatore uno stato di sospensione dell'incredulità.

Lo stato di sospensione dell'incredulità nell'illusione è spesso più confortante dello scoprire i segreti del prestigiatore.
Ebbene, noi viviamo in un mondo di illusioni. Molte delle preoccupazioni che ci occupano la mente e delle attività che riempiono le nostre giornate scaturiscono da impulsi che ci richiedono di diventare qualcuno o qualcosa di diverso da ciò che siamo. Non è un caso. Data la programmazione mentale funzionale alla culturaaziendale-consumista che oggi domina la razza umana, siamo indotti ad accettare alcuni aspetti della società come verità intoccabili, e a credere che alcuni modi di essere e agire siano più giusti rispetto a molti alt…

News: Il più giovane leader del mondo eletto in Austria si impegna a distruggere il Nuovo Ordine Mondiale

Il più giovane leader del mondo, il trentunenne Sebastian Kurz, ha promesso di distruggere il Nuovo Ordine Mondiale e lasciare l’Unione Europea.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: David Icke da Phantom Self, Schiavi di un Sè Fantasma: come è cominciato il suo viaggio

Un estratto dalla penultima fatica letteraria di David Icke  Phantom Self,  “Schiavi di un Sé Fantasma”, in cui racconta come è cominciato il suo viaggio di scoperta e ricerca inclusa la comprensione del controllo dell’umanità, proprio mentre le persone sono troppo impegnate nella loro

ARTICOLO COMPLETO - fonte