Passa ai contenuti principali

Stato Affari: Dave Schmidt, il presidente USA e il Golden Standard

Quello che è necessario è che quello che c'è "fuori dal recinto", la "casa del fattore" venga allo scoperto.
Si parla spesso di governi ombra, in particolare, ma non solo, dallo storico discorso del presidente Eisenhower. In questo momento i conflitti nella supra-governance a livello mondiale causano il convergere anche nel mondo convenzionale (all'interno del recinto) di informazioni riguardo a questo supra-livello.

Tino Rossini - flickr
Uno dei punti di contatto potrebbe essere in quanto detto da Dave Schmidt, ex senatore USA, nella sua ultima trasmissione radio.

Non è qui mia intenzione discutere nel merito delle politiche del presidente USA, ma parlarne solo nel senso della suddetta 'rivelazione', ma vi siete mai chiesti perché Trump, pur avendo contro pressoché tutto l'establishment di Washingtoin, tutti i media principali, tutto l'ambito democratico-liberal, chi ha interesse nello spingere verso la globalizzazione, e di certo gran parte del complesso militare-industriale, pensi di riuscire a portare avanti le sue politiche e lo stia facendo in modo puntuale e determinato?
Oltre alle indubbie caratteristiche decisionali della sua personalità, non è che magari ha le spalle coperte da un altro establishment, emergente ma altrettanto potente.

Sarebbe supportato, e qui la fonte è Steve Pieczenik, che di certo ha fatto parte dei vertici governativi (vedi wikipedia), da gran parte degli ambienti militari, dell'intelligence militare, oltre che dai cosiddetti White Hats, e parte di chi si identifica nel movimento Anonymous, e utilizzerebbe in particolare gli strumenti dei media alternativi (internet, social media, twitter ... tra l'altro questo spiegherebbe l'accanimento dell'establishment contro le cosiddette fake news) .

Chi afferma di appartenere a questi ranghi, come l'ospite della scorsa trasmissione di Dave Schmidt, dice di appartenere a un coordinato sforzo i cui contorni non sono noti nemmeno ai suoi partecipanti, ma che coinvolgerebbe, dopo alti e bassi, dopo lotte e contro-iniziative, ora, la maggioranza dei funzionari delle organizzazioni mondiali civili e istituzionali. Tale conflitto sarebbe lo specchio del conflitto che si svolge a livello del 'mondo ombra' a cui ho accennato, fatto di stirpi (Families), di 'Anziani', di Fondi, le cui origini si perdono nella storia dell'umanità.

Da una parte i suddetti White Hats, intenzionati a togliere le armi (per lo più finanziarie) ai poteri che dall'altra vorrebbero uniformare il mondo creando una unica nazione fatta di cittadini-consumatori perfetti, perfettamente controllabili, a loro insaputa, e utilizza sapientemente, in modo ingannevole, i mezzi del 'politically correct' (cosa devi dire e pensare per essere considerato 'avanti'), della ideologia liberal-democratica, della globalizzazione, delle 'guerre necessarie', dei nemici da combattere (di volta in volta il terrorismo, la Russia, la Cina ecc...), dei focolai di guerra con relative crisi dei rifugiati ...

Da cui si spiega l'alzarsi dei toni, delle proteste, degli attacchi mediatici mai visti prima ad un presidente USA, anche da parte dei media nostrani.

Dave Schmidt è convinto dell'esistenza del 'mondo ombra', quello che avrebbe creato la visione della realtà descritta dai media principali, e afferma che gli è stato chiesto di partecipare al team che fornirà supporto a Trump per il passaggio al 'gold standard', legato al cosiddetto 'nuovo sistema economico' (quello degli White Hats), e prevederebbe la fine della FED, su cui Trump ha espresso dubbi durante la propria campagna elettorale.

Quindi il mondo ombra starebbe per entrare in contatto con il mondo considerato convenzionale. Stiamo a vedere. Certo Dave potrà fornirci un punto di vista dall'interno, se ciò dovesse accadere.




Commenti

Post popolari in questo blog

Il pensiero positivo espande, quello negativo distrugge. Vediamo perchè e cosa significa.

La materia apparentemente risponde solo alle leggi fisiche, ma in realtà tutto viene creato dal pensiero. La materia ha una grossa inerzia al cambiamento e questo fa percepire la apparente ininfluenza del pensiero su di essa. In realtà tutto è creato dal pensiero anche se ci vuole del tempo per manifestarlo.Quando emettiamo o chi ci circonda emette dei pensieri negativi stiamo di fatto utilizzando lo strumento di distruzione della creazione che si manifesta nella materia come un senso di riduzione del se. Tale riduzione non si manifesta immediatamente a livello fisico anche se con il passare degli anni questi pensieri negativi possono portare a un impoverimento della efficienza anche del nostro corpo fisico. Avrete sentito parlare dei cosiddetti iettatori o menagrami, in effetti con uno specifico pensiero negativo unito a volte a specifiche tecniche e ad una intensità particolare può portare reali conseguenze nel mondo fisico.L'opposto di tutto questo è il pensiero positivo, l'…

BENJAMIN FULFORD: Società segrete, servizi segreti e religioni: l'attuale equilibrio di potere

La guerra segreta per il pianeta terra si è intensificata e si avvia verso una sorta di climax.


ARTICOLO COMPLETO

BENJAMIN FULFORD: Storia segreta del Mondo dal 2000 al 2018

Gli asiatici fondarono un gruppo di alleati occidentali che divenne la cosiddetta White Dragon Society (WDS). Questo gruppo comprende persone di alto livello nel Pentagono, la CIA, l'FSB russo, la famiglia reale britannica, la massoneria, la Loggia P2 Vaticana , ecc.


ARTICOLO COMPLETO

Nino Galloni: “Siamo quattro milioni di eroi”.

“Come è possibile che si parli di crisi se non c’è nessuna scarsità reale delle risorse produttive, delle materie prime, dell’approvvigionamento, dei prezzi, dei costi e delle quantità nell’economia globale? Noi “crediamo” che ci sia una crisi, ma la crisi è solo una crisi di cons


ARTICOLO COMPLETO