Passa ai contenuti principali

Stato Affari: Dave Schmidt, il presidente USA e il Golden Standard

Quello che è necessario è che quello che c'è "fuori dal recinto", la "casa del fattore" venga allo scoperto.
Si parla spesso di governi ombra, in particolare, ma non solo, dallo storico discorso del presidente Eisenhower. In questo momento i conflitti nella supra-governance a livello mondiale causano il convergere anche nel mondo convenzionale (all'interno del recinto) di informazioni riguardo a questo supra-livello.

Tino Rossini - flickr
Uno dei punti di contatto potrebbe essere in quanto detto da Dave Schmidt, ex senatore USA, nella sua ultima trasmissione radio.

Non è qui mia intenzione discutere nel merito delle politiche del presidente USA, ma parlarne solo nel senso della suddetta 'rivelazione', ma vi siete mai chiesti perché Trump, pur avendo contro pressoché tutto l'establishment di Washingtoin, tutti i media principali, tutto l'ambito democratico-liberal, chi ha interesse nello spingere verso la globalizzazione, e di certo gran parte del complesso militare-industriale, pensi di riuscire a portare avanti le sue politiche e lo stia facendo in modo puntuale e determinato?
Oltre alle indubbie caratteristiche decisionali della sua personalità, non è che magari ha le spalle coperte da un altro establishment, emergente ma altrettanto potente.

Sarebbe supportato, e qui la fonte è Steve Pieczenik, che di certo ha fatto parte dei vertici governativi (vedi wikipedia), da gran parte degli ambienti militari, dell'intelligence militare, oltre che dai cosiddetti White Hats, e parte di chi si identifica nel movimento Anonymous, e utilizzerebbe in particolare gli strumenti dei media alternativi (internet, social media, twitter ... tra l'altro questo spiegherebbe l'accanimento dell'establishment contro le cosiddette fake news) .

Chi afferma di appartenere a questi ranghi, come l'ospite della scorsa trasmissione di Dave Schmidt, dice di appartenere a un coordinato sforzo i cui contorni non sono noti nemmeno ai suoi partecipanti, ma che coinvolgerebbe, dopo alti e bassi, dopo lotte e contro-iniziative, ora, la maggioranza dei funzionari delle organizzazioni mondiali civili e istituzionali. Tale conflitto sarebbe lo specchio del conflitto che si svolge a livello del 'mondo ombra' a cui ho accennato, fatto di stirpi (Families), di 'Anziani', di Fondi, le cui origini si perdono nella storia dell'umanità.

Da una parte i suddetti White Hats, intenzionati a togliere le armi (per lo più finanziarie) ai poteri che dall'altra vorrebbero uniformare il mondo creando una unica nazione fatta di cittadini-consumatori perfetti, perfettamente controllabili, a loro insaputa, e utilizza sapientemente, in modo ingannevole, i mezzi del 'politically correct' (cosa devi dire e pensare per essere considerato 'avanti'), della ideologia liberal-democratica, della globalizzazione, delle 'guerre necessarie', dei nemici da combattere (di volta in volta il terrorismo, la Russia, la Cina ecc...), dei focolai di guerra con relative crisi dei rifugiati ...

Da cui si spiega l'alzarsi dei toni, delle proteste, degli attacchi mediatici mai visti prima ad un presidente USA, anche da parte dei media nostrani.

Dave Schmidt è convinto dell'esistenza del 'mondo ombra', quello che avrebbe creato la visione della realtà descritta dai media principali, e afferma che gli è stato chiesto di partecipare al team che fornirà supporto a Trump per il passaggio al 'gold standard', legato al cosiddetto 'nuovo sistema economico' (quello degli White Hats), e prevederebbe la fine della FED, su cui Trump ha espresso dubbi durante la propria campagna elettorale.

Quindi il mondo ombra starebbe per entrare in contatto con il mondo considerato convenzionale. Stiamo a vedere. Certo Dave potrà fornirci un punto di vista dall'interno, se ciò dovesse accadere.




Commenti

Post popolari in questo blog

Progetto Mondo Migliore, benessere economico o la Sola Rivoluzione?

L'evoluzione della sperimentazione umana passa attraverso l'ampliamento della coscienza, la consapevolezza della situazione in cui ci troviamo e la sua trasmutazione nella nuova creazione.
Questo post vuole proporre una prospettiva allargata in cui collocare il significato del progetto Mondo Migliore. Quali i suoi motivi di fondo? Come si inserisce nell’attuale contesto di evoluzione dell’umanità? Quali i suoi possibili esiti?

Una prospettiva gnostica allargata
Mi servirò della metafora gnostica per aiutarmi a descrivere la attuale condizione della incarnazione umana.
In questa metafora la terra, intesa come ambiente di sperimentazione della realtà, fu creata da Sophia, un ‘Eone’, ovvero una emanazione diretta della Sorgente. La Sorgente per essere tutto e completa, non può differenziarsi da Se Stessa, ma, per il suo amore creativo, si immagina, pensa, a qualcosa di diverso da Sé, generando, in prima istanza, gli Eoni, sue dirette emanazioni.
E proprio da un pensiero di questo Eo…

CROLLO DEL PONTE MORANDI - ESPLOSIONE VISIBILE DALLE RIPRESE AUTOSTRADALI

Ho scoperto un dettaglio fondamentale nel filmato di "Società per autostrade italiane". Quel filmato che la Procura genovese ritiene ininfluente. Un dettaglio che scagiona gli stralli (tiranti) ed avvalora fortemente la tesi della demolizione controllata del ponte Morandi, ma scartata a priori dal


ARTICOLO COMPLETO

BENJAMIN FULFORD: La mafia khazariana cerca protezione cinese, in lontananza si profilano i Tribunali Militari

Il WDS ha ribadito la sua posizione secondo cui un giubileo è l'unica risposta.


ARTICOLO COMPLETO

Q 6 ottobre 2018

They want you DIVIDED.
DIVIDED by RACE.
DIVIDED by RELIGION.
DIVIDED by CULTURE.
DIVIDED by CLASS.
DIVIDED by POLITICAL AFFILIATION.
DIVIDED YOU ARE WEAK.
TOGETHER YOU ARE STRONG.
This movement challenges their ‘forced’ narrative.
This movement challenges people to not simply trust what is being reported.
Research for yourself.
Think for yourself.
Trust yourself.
This movement is not about one person or a group of people.

Liberata la Rai: Sottratta alle oligarchie finanziarie. E’stato dato al popolo quello che è del popolo. (di Francesco Amodeo)

Quel cecchino non ci perdeva mai di vista. Col viso coperto dal passamontagna disteso sul tetto dell’Hotel Marriott di Copenaghen seguiva dall’alto ogni nostro passo.


ARTICOLO COMPLETO