Passa ai contenuti principali

News: La guerra a Trump, l'establishment Usa e le dimissioni del generale Michael Flynn

Da loccidentale.it:

Il "deep state", lo "stato profondo", cioé le strutture della forza di un Paese, i servizi, la intelligence, ex generali e alti ufficiali magari in pensione, le burocrazie e i gangli vitali del potere a Washington, come pure il sistema giudiziario.

Messi tutti insieme, e con la copertura dei media, questi poteri incarnano oggi la vera opposizione alla amministrazione democraticamente eletta. Il caso Flynn è il primo esempio, riuscito, di questa strategia? Insomma, per farla breve, l'establishment americano non si piega ancora al nuovo presidente, nonostante i poteri forti siano stati travolti dal voto popolare. L'impressione è che ci siano apparati ancora fedeli a Obama o repubblicani ostili a Trump che agiscono all'interno delle istituzioni Usa un po' come, all'esterno, nelle piazze delle grandi città americane, si organizzano "grandi" manifestazioni contro il presidente, con il sostegno di qualche miliardario di sicura fede democratica. Il Don finirà spodestato come accadde a Nixon? E' ancora troppo presto per dirlo. Del resto, mentre gli fanno la guerra dentro e fuori il palazzo, nel giro di qualche settimana Trump ha già messo a segno una serie di colpi che da soli valgono quanto i tradizionali cento giorni della presidenza Usa.

Stop all'Obamacare, alla immigrazione clandestina dal Messico, all'arrivo di migranti dai Paesi sponsor del terrorismo, avanti con i gasdotti congelati da Obama, con meno regole nel funzionamento dello stato federale, con le operazioni antiterrorismo, e l'elenco delle promesse mantenute da Trump potrebbe continuare. Insomma, il Don più lo assediano, più lui rilancia e alza la posta, scompaginando i piani degli avversari. E' già accaduto in campagna elettorale e sappiamo com'è finita, ha vinto lui. Ma stavolta il contesto è diverso. Trump è un presidente sotto assedio. E in una situazione instabile come quella che abbiamo appena descritto, ad andarci di mezzo pagando il prezzo più grande potrebbe essere la democrazia americana. Le regole e la costituzione che stavolta, per quelli come Kristol, passano in secondo piano.



La domanda ancora una volta non è tanto cosa si dicevano i diplomatici russi con il generale Michael Flynn prima che quest'ultimo diventasse consigliere per la sicurezza del presidente Donald Trump.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

oltre12 segnala: Dissoluzione delle egregore: un grande cambiamento planetario Aggiornato recentemente!

Per comprendere quanto segue fate riferimento anche agli altri articoli pubblicati in questo sito. Il tempo non è lineare. Questo viene percepito come lineare in base alle facoltà di coscienza che si sono allenate.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

News: I cittadini europei e americani non si fanno convincere dalle false accuse contro la Russia di sua maesta britannica per scatenare una guerra

La farsa della richiesta del Primo Ministro Theresa May che il mondo si inchini alla Corona britannica e accetti la menzogna secondo cui la Russia avrebbe compiuto un “atto di forza illegale” contro il Regno Unito, rifiutandosi di presentare anche un minimo di prova, non ha convinto i cittadini

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: BENJAMIN FULFORD: I cabalisti organizzano un contrattacco anti-Trump a Tokyo

NELLA CORTE DEL DISTRETTO DEGLI STATI UNITI PER IL DISTRETTO NORD DI NEVADA Robert Blair, Thomas Deegan, Jeremy Lowe, Peter Ostrowski, Don Bailey, Stephen Duane Curry (a titolo privato solo per apparenza speciale) : AZIONE CRIMINALE PER PIENO DANNI PUNITIVI: v.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: Mauro Biglino: l’ingegneria genetica degli Elohim creatori di Adam, non della umanità

Grazie alle opere e traduzione letteraria di Mauro Biglino del testo biblico masoretico,  possiamo chiarirci come nella Bibbia sia presente l’ingeneria genetica ad opera degli Elohim (o Anunnaki per i Sumeri) che – ci chiarisce Biglino-  sono stati creatori/clonatori di Adam ma non di tutta l

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: BENJAMIN FULFORD: La rivoluzione potrebbe partire dalla Francia quando i pazzi sionisti riproveranno a iniziare la terza guerra mondiale

Ciononostante, l'esercito americano è andato avanti con l'attacco del 13 aprile alla Siria perché ... in accordo raggiunto con l'esercito russo e il governo siriano, spiegano le fonti.

ARTICOLO COMPLETO - fonte