Passa ai contenuti principali

News: La guerra a Trump, l'establishment Usa e le dimissioni del generale Michael Flynn

Da loccidentale.it:

Il "deep state", lo "stato profondo", cioé le strutture della forza di un Paese, i servizi, la intelligence, ex generali e alti ufficiali magari in pensione, le burocrazie e i gangli vitali del potere a Washington, come pure il sistema giudiziario.

Messi tutti insieme, e con la copertura dei media, questi poteri incarnano oggi la vera opposizione alla amministrazione democraticamente eletta. Il caso Flynn è il primo esempio, riuscito, di questa strategia? Insomma, per farla breve, l'establishment americano non si piega ancora al nuovo presidente, nonostante i poteri forti siano stati travolti dal voto popolare. L'impressione è che ci siano apparati ancora fedeli a Obama o repubblicani ostili a Trump che agiscono all'interno delle istituzioni Usa un po' come, all'esterno, nelle piazze delle grandi città americane, si organizzano "grandi" manifestazioni contro il presidente, con il sostegno di qualche miliardario di sicura fede democratica. Il Don finirà spodestato come accadde a Nixon? E' ancora troppo presto per dirlo. Del resto, mentre gli fanno la guerra dentro e fuori il palazzo, nel giro di qualche settimana Trump ha già messo a segno una serie di colpi che da soli valgono quanto i tradizionali cento giorni della presidenza Usa.

Stop all'Obamacare, alla immigrazione clandestina dal Messico, all'arrivo di migranti dai Paesi sponsor del terrorismo, avanti con i gasdotti congelati da Obama, con meno regole nel funzionamento dello stato federale, con le operazioni antiterrorismo, e l'elenco delle promesse mantenute da Trump potrebbe continuare. Insomma, il Don più lo assediano, più lui rilancia e alza la posta, scompaginando i piani degli avversari. E' già accaduto in campagna elettorale e sappiamo com'è finita, ha vinto lui. Ma stavolta il contesto è diverso. Trump è un presidente sotto assedio. E in una situazione instabile come quella che abbiamo appena descritto, ad andarci di mezzo pagando il prezzo più grande potrebbe essere la democrazia americana. Le regole e la costituzione che stavolta, per quelli come Kristol, passano in secondo piano.



La domanda ancora una volta non è tanto cosa si dicevano i diplomatici russi con il generale Michael Flynn prima che quest'ultimo diventasse consigliere per la sicurezza del presidente Donald Trump.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

Il pensiero positivo espande, quello negativo distrugge. Vediamo perchè e cosa significa.

La materia apparentemente risponde solo alle leggi fisiche, ma in realtà tutto viene creato dal pensiero. La materia ha una grossa inerzia al cambiamento e questo fa percepire la apparente ininfluenza del pensiero su di essa. In realtà tutto è creato dal pensiero anche se ci vuole del tempo per manifestarlo.Quando emettiamo o chi ci circonda emette dei pensieri negativi stiamo di fatto utilizzando lo strumento di distruzione della creazione che si manifesta nella materia come un senso di riduzione del se. Tale riduzione non si manifesta immediatamente a livello fisico anche se con il passare degli anni questi pensieri negativi possono portare a un impoverimento della efficienza anche del nostro corpo fisico. Avrete sentito parlare dei cosiddetti iettatori o menagrami, in effetti con uno specifico pensiero negativo unito a volte a specifiche tecniche e ad una intensità particolare può portare reali conseguenze nel mondo fisico.L'opposto di tutto questo è il pensiero positivo, l'…

BENJAMIN FULFORD: Società segrete, servizi segreti e religioni: l'attuale equilibrio di potere

La guerra segreta per il pianeta terra si è intensificata e si avvia verso una sorta di climax.


ARTICOLO COMPLETO

BENJAMIN FULFORD: Storia segreta del Mondo dal 2000 al 2018

Gli asiatici fondarono un gruppo di alleati occidentali che divenne la cosiddetta White Dragon Society (WDS). Questo gruppo comprende persone di alto livello nel Pentagono, la CIA, l'FSB russo, la famiglia reale britannica, la massoneria, la Loggia P2 Vaticana , ecc.


ARTICOLO COMPLETO

ITALIANO : BENJAMIN FULFORD : 16 : 07 : 2018

NA PRMEIRA PESSOA Um auto retrato surpreendentemente sincero do Presidente da Rússia, Vladimir Putin CONTEÚDO Prefácio Personagens Principais em 'Na Primeira Pessoa' Parte Um: O Filho Parte Dois: O Estudante Parte Três: O Estudante Universitário Parte Quatro: O Jovem especialista Pa


ARTICOLO COMPLETO