Passa ai contenuti principali

La Pace di Dio.

La Pace di Dio è lo stato in cui si è consapevoli di essere una manifestazione di una unica Coscienza. Nell'atto di Essere Coscienza si esplica la identificazione del soggetto osservatore con l'oggetto osservato, ovvero la perdita di identificazione con la separazione manifestata nella disfunzione egoica. 

La separazione e l'individualità per-sonale, come tutte le elaborate filosofie dualistiche, non sono altro che una allucinazione, ovvero il vedere concretamente come reale ciò che non esiste.

Poiché nulla di ciò che è Reale (ovvero la Coscienza che si manifesta al di là della allucinazione) può essere minacciato, e nulla di irreale esiste, in questo consiste la Pace di Dio.

Questo stessa Realtà, viene identicamente espressa, con parole  diverse, da, tra gli altri, Eckhart Tolle, Jiddu Krishnamurti e dalla Coscienza Cristica (ad es. in 'Un Corso in Miracoli').

La rappresentazione della allucinazione dualistica, espressa, in modo ingannevole, in millenarie e elaborate filosofie e religioni

"Questa è la sfida dell’umanità ora: rispondere alla crisi radicale che minaccia la nostra stessa sopravvivenza: la disfunzione dell’egoica mente umana.

E allora chi sono io? Colui che vede questo. La consapevolezza che precede il pensiero, lo spazio nel quale il pensiero, o l’emozione, o la percezione sensoriale accade.

L’ego non è niente altro che questo: l’identificazione con la forma, che in primo luogo significa le forme di pensiero.

Ne deriva una totale inconsapevolezza della mia connessione con il tutto, della mia intrinseca unione con l’“altro”, della mia connessione con la Fonte. Questa dimenticanza è il peccato originale, la sofferenza, l’illusione."

Eckhart Tolle


"Quando non c’è spazio tra l’osservatore e l’osservato, allora c’è contatto diretto, c’è una relazione completa, per esempio, con un albero. Non c’è alcuna identificazione con l’albero, il fiore, una donna, un uomo. Solo quando non c’è alcuna separazione tra l’osservatore e l’osservato, c’è uno spazio immenso, nel quale non esiste il conflitto. È in questo spazio che c’è libertà.
 
In questo spazio tra l’osservatore e l’osservato entrano il piacere e il dolore, il desiderio di arrivare al successo, di diventare famosi e la sofferenza del fallimento. In quello spazio voi non siete in contatto con niente. Contatto e relazione hanno un significato completamente diverso quando l’osservatore è una cosa sola con l’osservato. Allora c’è uno spazio straordinario e c’è libertà."

Jiddu Krishnamurti

"Nulla di ciò che è reale può essere minacciato.
Nulla di irreale esiste.
In questo si trova la pace di Dio."
Dal Libro "Un corso in miracoli"



La allucinazione dualistica ha, nel corso dei secoli e millenni portato ad elaborare filosofie e concetti spesso ripresi e di fondamento a religioni ed ambienti massonici.
- La necessità di distruggere per ricreare ed evolvere
- La necessità del male come strumento di crescita verso il riconoscimento del bene - approfondisci
- I cicli infiniti di eventi che si ripetono 
- La gnosi come conoscenza superiore solo per iniziati
- La sofferenza come potente energia evolutiva
- Cinismo e prevaricazione come stati naturali; vittima e carnefice come archetipi ineludibili
- La necessità di una guida superiore e della conoscenza riservata agli eletti per condurre la evoluzione umana (Demiurgo)


Citazioni tratte da:
ucim.it
meditare.it
unicacoscienza.altervista.org


Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Studio Legale Tedesco utilizza i documenti OPPT - UCC per difese legali.

dal blog RisveglioDiUnaDea, un articolo sullo studio legale tedesco che utilizza i documenti OPPT - UCC per cause legali. Tiene inoltre corsi per i cittadini sul OPPT. Studio legale tedesco incarica ufficialmente un Rappresentante per i documenti OPPT – uno studio legale tedesco sta prendendo casi e usando la limatura UCC sta lottando per i loro clienti   Il 28. febbraio 2013. ho pubblicato questo articolo: Avvocato internazionale tedesco conferma – OPPT è legalmente valido La storia non finisce qui. Studio legale che potete trovare su website   http://www.kanzlei-gva.com/ , ha impegnato anche persone che attivamente useranno i documenti depositati in registro UCC da parte di OPPT, per difendere i suoi clienti. E non solo questo questo studio legale sta organizzando i corsi per i cittadini per fargli conoscere nuove leggi. 17 maggio 2013  , alle ore 18:00. , a Monaco di Baviera, Dr Wittmann ( questo è il nome di avvocato incaricato) farà   due ore di lezione su OPPT

VALMALENCO UN'ODISSEA MODERNA. Con A. Di Roio, N. Di Lella, F. Sirtori e...

La doppia faccia del potere I multipolari