Passa ai contenuti principali

La fine dei tempi o la fine dell'ego?

brdonovan - flickr - CC licence
Quando il Tutto che è Uno, nell'esprimere il suo Essere Creatore, che è amore, desiderò sperimentare, l'idea di separazione venne in essere.
Questo primo pensiero di separazione creò una realtà adatta al suo manifestarsi, realtà che poi evolvette nella realtà materiale, che tutti noi stiamo sperimentando.

Il ricordo dello stato originario di unione con il tutto causò (e per la verità continua a causare), una sensazione di incompletezza dalla quale le giovani (esperenzialmente) anime cercarono di uscire generando l'illusione di poter dominare la realtà materiale apparentemente esterna ad esse ma in realtà da esse creata.

Nacque così la forte idea di essere diverso dall' "altro", di doverlo dominare per ritrovare la pace persa. Nacquero così l'ego, la mente, la memoria delle esperienze.
Sorretto e ingigantito dalla paura, che è alla sua base, l'ego prese il predominio e divenne tutto quello in cui l'anima si identificava.

Illusione nell'illusione, l'ego non poteva garantire uno stato di pace perché, anche in un eventuale stato di successo (dominio sulle cose e sugli altri), l'anima tradiva la sua originaria essenza, il suo essere Creatore, e non distruttore del 'diverso'.

Ora questa realtà si sta sgretolando, è sotto gli occhi di tutti, perché la ragione alla sua base, la sperimentazione della separazione, non è più necessaria. Così le strutture che avevano retto il mondo, prima di tutte l'idea di autorità, si stanno sgretolando. Stiamo diventando Maestri di noi stessi.

Perché il nuovo subentri al vecchio, deve esserci lo spazio. Il cambiamento avviene dall'interno; quietare la nostra mente/pensiero meccanica è lo strumento per il cambiamento, da cui può nascere una azione senza pensiero.

E' la fine dell'ego. La fine del suo mondo, per raggiungerne uno nuovo, una nuova sperimentazione, nella quale, anche nella realtà fisica, o in quella che ad essa seguirà per supportare i nuovi pensieri, si sperimenterà qualcosa di nuovo, ma slegato dall'ego e dalla paura. Qualcosa che non possiamo ancora comprendere.

Benvenuti nella nuova avventura!


Articolo di oltre12.net
(Puoi distribuire questo messaggio, ma senza alcuna modifica, purchè siano citate le Fonti e questa nota)



Post popolari in questo blog

Il pensiero positivo espande, quello negativo distrugge. Vediamo perchè e cosa significa.

La materia apparentemente risponde solo alle leggi fisiche, ma in realtà tutto viene creato dal pensiero. La materia ha una grossa inerzia al cambiamento e questo fa percepire la apparente ininfluenza del pensiero su di essa. In realtà tutto è creato dal pensiero anche se ci vuole del tempo per manifestarlo.Quando emettiamo o chi ci circonda emette dei pensieri negativi stiamo di fatto utilizzando lo strumento di distruzione della creazione che si manifesta nella materia come un senso di riduzione del se. Tale riduzione non si manifesta immediatamente a livello fisico anche se con il passare degli anni questi pensieri negativi possono portare a un impoverimento della efficienza anche del nostro corpo fisico. Avrete sentito parlare dei cosiddetti iettatori o menagrami, in effetti con uno specifico pensiero negativo unito a volte a specifiche tecniche e ad una intensità particolare può portare reali conseguenze nel mondo fisico.L'opposto di tutto questo è il pensiero positivo, l'…

ITALIANO -- BENJAMIN FULFORD:18:06:2018

ITALIANO -- BENJAMIN FULFORD:18:06:2018 Ancora una volta il mondo affronta una lunga estate calda di malcontento, con l'azione più importante che si terrà probabilmente in Europa e nell'Asia orientale quest'anno.
from oltre12.net https://ift.tt/2JX4NOw La congiura per la rinascita della Manciuria, nel mentre l'Europa affronta l'estate del malcontento 18 giugno 2018 Benjamin Fulfor...

oltre12 segnala: ITALIANO -- BENJAMIN FULFORD: 25:06:2018

Il vecchio regime negli Stati Uniti e in Europa sta collassando in un modo che sta diventando ovvio anche agli occidentali sotto controllo mentale e analfabeti.


ARTICOLO COMPLETO

PREVISIONI LUGLIO 2018 – FUORI DALLA GABBIA

Ricordo che per calcolare il numero del mese è sufficiente sommare il suo valore numerico (ad esempio Luglio è il numero 7), con la somma delle cifre dell’anno in corso; nel nostro caso il 2018 è un 2 (2+1+8= 11 => 1+1 = 2). Luglio quindi è un mese 9.


ARTICOLO COMPLETO

IL RE E' NUDO

IL RE E' NUDO Copio e incollo il post di Omar Minniti PrBs: L'Aquarius, nonostante la garanzia di una scorta da parte della Marina italiana e di un rifornimento di viveri e carburante, nonché l'offerta di prelevare le donne ed i bambini a bordo, si rifiuta di dirigersi verso la Spagna e chiede a tutti i costi di
from oltre12.net https://ift.tt/2t5rsBO Copio e incollo il post di Omar Minniti PrBs : L'Aquarius, nonostante la garanzia di una scorta da parte della Marina italiana e di un rifor...