Passa ai contenuti principali

Grazie all'Europa, che ci aiuta.


da https://t.me/cesaresacchetti/8424

 È sempre utile ricordare che non siamo noi in debito con Bruxelles ma sono loro ad essere in debito con noi. Siamo il terzo contributore che mantiene il baraccone comunitario. Tale baraccone si prende i nostri soldi e poi ce li presta con gli interessi attraverso il PNRR. Sono loro che hanno bisogno di noi e non noi di loro. L'Italia senza l'UE risorge. L'UE senza l'Italia è morta.


Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment