Passa ai contenuti principali

TONFO RESTRIZIONI, TORTERIA DI CHIVASSO TRIONFA IN TRIBUNALE ▷ "ORA CHI ...


Ancora una volta si canta vittoria dalle parti di #Chivasso, nei dintorni della Città metropolitana di Torino. Qui è ubicato uno dei simboli del dissenso alle maxi restrizioni imposte per fronteggiare l'#emergenza #Covid. Sì, perché tra la fine del 2020 e tutto il 2021 la #Torteria gestita da Rosanna #Spatari è stata sede di protesta contro le norme del #Governo, riunendo persone che avevano tutte il medesimo interesse: alzare la voce e dire no a delle disposizioni ingiuste. È accaduto in seguito alla data del 31 ottobre 2020, quando la guardia di finanza aveva sorpreso nel locale una decina di clienti dopo l'orario consentito (a quel tempo fissato per legge alle 18). Un controllo che aveva fatto scattare da parte del Prefetto di #Torino la #chiusura dell'attività per cinque giorni. Sarebbero poi diventati mesi interi di sequestro a seguito dell'inosservanza delle ordinanze emesse.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il male, che ha perso.

Le parole sono come simboli.  Soprattutto in ambito spirituale, in cui il soggetto della parola è qualcosa di non materiale, possono avere diversi significati per diversi lettori. Utilizzerò qui termini della tradizione cristiana, che dovrebbero avere lo stesso significato per i più. - La realtà della Terra, o meglio la incarnazione umana sulla Terra , non è la norma della creazione. Sebbene è lecito pensare che esistano molti mondi  simili alla Terra, di certo esistono innumerevoli manifestazioni in cui la potenzialità del male (la possibilità del male) non è concretizzata. - La possibilità, anche solo in potenza, del male, pone in essere una potentissimo strumento di creazione. Noi, piccoli e apparentemente insignificanti esseri umani, possiamo scegliere addirittura di creare ciò che non è, ovvero il male (errore di percezione), l'idea di una discrepanza, di un abbandono del reale per l'immaginario in cui erroneamente si travisa l'esistenza di un mondo amorevole, di un

La Primavera Spirituale è adesso. Ed Il Salvatore.

"Similmente, quando il mondo sarà passato per il lungo inverno della mentalità materialista e voi discernerete la venuta della primavera spirituale di una nuova dispensazione, saprete che l’estate di una nuova visitazione si avvicina." (Urantia) La primavera spirituale è adesso. Mai come ora in molti cercano lo spirito, quella parte di verità che non é a noi direttamente disponibile tramite i sensi fisici. Nell'evoluzione che contraddistingue chi sceglie o verrà indotto a scegliere il divino, ci attendono innumerevoli esperienze di Creazione e crescita. pixabay.com "Il Salvatore non esiste" una frase che va di moda. Il Salvatore esiste, ed è il divino dentro di noi. Non E' noi, perché noi percepiamo la nostra persona  come separata. Siamo esseri  individualizzati , che potranno tornare all'Uno, ma non si sono con esso ancora riuniti coscientemente.  Altre personalizzazioni del divino, noi non siamo le sole e uniche!, possono fungere da Salvatore, come i