Passa ai contenuti principali

Il culto

"Uno dei massoni più influenti della storia, Albert Pike vicinissimo all'altro massone Mazzini, scriveva nel suo libro "Morale e Dogma", che la massoneria è fondata sulla assoluta segretezza. I misteri e i segreti della organizzazione non vengono rivelati agli iniziati. Al contrario Pike scriveva che coloro che si trovano più in basso nella gerarchia della piramide massonica ricevono una descrizione della natura della massoneria completamente mistificata. Pike dice chiaramente che questa organizzazione è fondata sull'inganno e che è necessario depistare e confondere "coloro che meritano di esserlo". A questi ignari gradi inferiori viene raccontata la favola che la massoneria è una associazione umanitaria. A coloro che salgono e si avvicinano al 33° grado, il gradino più alto delle logge, viene rivelata la verità. E la verità è che la massoneria è fondata sul culto e l'adorazione di Satana."

dal canale telegram cesaresacchetti

Articolo segnalato da oltre12.net
LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Commenti

Post popolari in questo blog

Il male, che ha perso.

Le parole sono come simboli.  Soprattutto in ambito spirituale, in cui il soggetto della parola è qualcosa di non materiale, possono avere diversi significati per diversi lettori. Utilizzerò qui termini della tradizione cristiana, che dovrebbero avere lo stesso significato per i più. - La realtà della Terra, o meglio la incarnazione umana sulla Terra , non è la norma della creazione. Sebbene è lecito pensare che esistano molti mondi  simili alla Terra, di certo esistono innumerevoli manifestazioni in cui la potenzialità del male (la possibilità del male) non è concretizzata. - La possibilità, anche solo in potenza, del male, pone in essere una potentissimo strumento di creazione. Noi, piccoli e apparentemente insignificanti esseri umani, possiamo scegliere addirittura di creare ciò che non è, ovvero il male (errore di percezione), l'idea di una discrepanza, di un abbandono del reale per l'immaginario in cui erroneamente si travisa l'esistenza di un mondo amorevole, di un

La Primavera Spirituale è adesso. Ed Il Salvatore.

"Similmente, quando il mondo sarà passato per il lungo inverno della mentalità materialista e voi discernerete la venuta della primavera spirituale di una nuova dispensazione, saprete che l’estate di una nuova visitazione si avvicina." (Urantia) La primavera spirituale è adesso. Mai come ora in molti cercano lo spirito, quella parte di verità che non é a noi direttamente disponibile tramite i sensi fisici. Nell'evoluzione che contraddistingue chi sceglie o verrà indotto a scegliere il divino, ci attendono innumerevoli esperienze di Creazione e crescita. pixabay.com "Il Salvatore non esiste" una frase che va di moda. Il Salvatore esiste, ed è il divino dentro di noi. Non E' noi, perché noi percepiamo la nostra persona  come separata. Siamo esseri  individualizzati , che potranno tornare all'Uno, ma non si sono con esso ancora riuniti coscientemente.  Altre personalizzazioni del divino, noi non siamo le sole e uniche!, possono fungere da Salvatore, come i