Passa ai contenuti principali

Interferenza straniera dimostrata nelle elezioni americane. Ma a noi, cosa importa?

Chiunque di voi abbia seguito DIRETTAMENTE le vicende politiche americane (al di là delle falsità della propaganda mainstream), sa benissimo che nel periodo 2017-2020 la presidenza americana è stata una vera e propria spina nel fianco del potere globale. La maggioranza della popolazione USA è consapevole dell'attacco a cui l'umanità intera è sottoposto da una organizzata forza che mira a stravolgere il concetto stesso di libertà, democrazia e autodeterminazione personale e sociale.

Se la rappresentazione data dai media e dai social della parte di umanità consapevole è distorta, specificatamente mirata a far credere che solo una insignificante e impaurita minoranza si è accorta del piano dei potenti, la realtà è invece quella di una percentuale enorme di popolazione che inizia a vedere al di là della finzione. Importantissimo esserne consapevoli.

Grandi tentativi di ripristino della legalità elettorale, che coinvolgono una grossa fetta di popolazione americana, sono in corso negli USA. 

Il loro successo sarebbe un vero e proprio punto di svolta nella lotta alla salvaguardia dei concetti di libertà sopra citati. Un punto di partenza e un esempio in un momento in cui poche sembrano le speranze di un riscatto. Ma si sa, prima dell'alba il momento è il più buio.

Ascoltiamo (in inglese) le prove indiscutibili di interferenza straniera che vengono in questi giorni visionate da decine di milioni di americani, sempre più convinti della loro validità. La finalità è quella di ripristinare un governo non controllato e non asservito ai poteri globali. Dimentichiamoci le divisioni, le false contrapposizioni partitiche o ideologiche, o le simpatie personali. Qui si tratta dell'umanità che si afferma sopra all'anti-umano.

Commenti

Post popolari in questo blog

How World Economic Forum, others are hiding their past ties with FTX

The shocking implosion of the FTX crypto exchange has become an embarrassment for a who’s who among global elites, with some issuing mea culpas — and others apparently scrambling to hide their ties to its disgraced, 30-year-old founder Sam Bankman-Fried. Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Restituire la laurea

TweetStorm! Musk's First Days in 25 Tweets

Musk finally entered Twitter with his Tesla engineers and carrying a sink to make a joke. But he immediately showed he was not kidding about. He fired all the top players on day one and kept on rolling. Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

RENDETELO VIRALE - Banca d'Inghilterra: "i soldi non sono rappresentazione su carta di beni 'reali', ma sono cambiali universalmente riconosciute, vengono creati nella loro maggioranza dalle Banche Commerciali nell'atto di fare prestiti."

'Si dice che negli anni 30 Henry Ford avesse commentato come fosse una buona cosa che la maggior parte degli Americani non sapesse come funziona il sistema bancario, perché, se lo avessero saputo, "ci sarebbe stata una rivoluzione prima di domani mattina"' E' importante sottolineare e diffondere i punti fermi nella evoluzione della comprensione delle basi dell'attuale 'sistema', in particolare economico , specie se questi punti fermi vengono da dentro il sistema stesso, nella fattispecie dal bollettino ufficiale per il primo trimestre 2014 della Banca D'Inghilterra, ripreso e commentato dal quotidiano 'The Guardian', che ci fornisce ottime chiavi di interpretazione che consiglio di leggere fino in fondo. Sono questi momenti, come la pubblicazione di questo resoconto da parte di un organo ufficiale, momenti topici, in cui la chiave di interpretazione della realtà (o quantomeno della realtà percepita come tale) viene allo scoperto. Il