Passa ai contenuti principali

Sabato 4 febbraio: terrestri invitati su una astronave dal Presidente del Consiglio Galattico. Trascrizione della intervista radiofonica. - PARTE 1 di 2

Nelle prime ore di oggi 31 gennaio, quando in america era ancora il 30 gennaio, Steve Beckow ha partecipato alla trasmissione radiofonica di blogtalkradio 'Un ora con un Angelo', durante la quale ha ha intervistato il Presidente del Consiglio Intergalattico canalizzato da Linda Dillon.


SaLuSaItaliano vi propone la traduzione in italiano della intera conversazione. Oltre all'eclatante annuncio di una visita di terrestri a bordo di una astronave della Confederazione Galattica, in data 4 febbraio 2012 (il prossimo sabato), sottolineo l'alto profilo delle parole pronunciate da Grener, Presidente del Consiglio Intergalattico, la cui voce canalizzata esprime, già di per sé, una grandissimo amore per il genere umano (alla fine di questo post è ascoltabile l'audio in inglese).



"Un'ora con un Angelo", 30 gennaio 2012, con Grener di Ashira, presidente del Consiglio Intergalattico.

Graham Dewyea [conduttore della trasmissione ndt]: Ciao, e benvenuti a "un ora con un Angelo", un programma radiofonico settimanale con Linda Dillon, il canale per il 'Council of Love', e Steve Beckow, direttore del Scenario 2012, che saranno domande. Stasera abbiamo Grener ospite speciale di Ashira, da Nettuno, il presidente del Consiglio Intergalattico. Detto questo, ti cedo la parola, Steve.

SB [Steve Beckow ndt]: Grazie mille, Graham, e buona sera, Grener.

Grener: Buona sera e grazie per il sorprendente e piacevole invito di parlare con la gente del mondo.

SB: Grazie per essere venuti. E, signore, come mi rivolgo a voi? Perché lei è il Presidente del Consiglio Intergalattico, e mi sembra un po' strano rivolgermi a lei come Grener. Come mi posso rivolgere a lei, per favore?

G: Mi piacerebbe se mi volessi chiamare Grener.

SB: Va bene.

G: Mi piacerebbe se tutti voi che mi chiamaste Grener.

SB: Okay.

G: Sì, io sono presidente del Consiglio Intergalattico, e questo è il mio onore e titolo al momento. Ma sappiamo che queste cose vanno e vengono. Ma io sarò sempre Grener. Prima di essere Presidente di questo Consiglio Intergalattico, sono stato Comandante in Capo delle Forze unificate delle galassie esterne, quelle a cui voi pensate come flotte stellari. E tuttora la gente mi chiama Grener. Così sarei onorato se volete farlo anche voi.

SB: Va bene, signore. E lei viene da Nettuno, ma Nettuno nella nostra dimensione non sembra essere in grado di sostenere la vita, per quanto io sappia. Da che dimensione parla a noi?

G: Mi rivolgo a voi - lasciatemi dire, io vi incontro dalla quinta dimensione e settima dimensione. Io sono delle dimensioni XI e XII. Ora, molto tempo fa, molto, molto tempo fa, c'erano forma di vita su Nettuno, ed è stato uno dei miei posti preferiti da sempre. Ma è anche un riferimento al nome della mia nave, la nave su cui risiedono e ho risieduto per un tempo molto lungo, e che si chiama Nettuno.

Spesso voi ci vedrete, molti di noi, quando arriverete a conoscere i vostri fratelli e sorelle delle stelle e i diversi membri del Consiglio della via Intergalattica, vedrete che noi siamo chiamati con il titolo della nostra nave, perché è stata la nostra casa. Quindi, sì, siamo in grado di viaggiare inter-dimensionalmente. Questo non è un problema. E questo è esattamente quello che abbiamo fatto, in realtà, per viaggiare sulla Terra. Così eccoci qui.

SB: Beh, grazie, signore. Ho ragione nel ritenere che ha chiesto di presentarsi ai nostri ascoltatori, questa sera, che ha qualcosa che desidera discutere con loro?

G: Voglio che loro inizino a capire più consapevolmente ciò che traspira da un quadro più ampio. E, sì, ho un messaggio per gli ascoltatori. Sarebbe gradito se dovessimo iniziare con una piccola spiegazione del Consiglio Intergalattico? Perché io non credo che questo è qualcosa con cui tutti i vostri ascoltatori e lettori hanno familiarità.

SB: Per favore lo faccia, signore.

G: Lo faccio perché ci sono molti analogie a questa situazione che sta accadendo sulla Terra. Decine di migliaia di anni fa, molti di voi ricordano le guerre intergalattiche. E se non vi ricordate, allora questo è un dono, perché veramente non c'è nulla da ricordare con affetto.

E 'stato un momento di grande devastazione, di distruzione, un tempo in cui molte delle situazioni e paradigmi che sono diventati così diffuso sul vostro pianeta della Terra, di Gaia, sono state diffuse in molti universi. La guerra prese il suo pedaggio. E molti pianeti, e naturalmente tutto su di essi, furono distrutti. E c'era molto caos e odio, intolleranza. E quello che probabilmente si potrebbe pensare di come un genocidio abbia luogo.

E così il primo Consiglio Intergalattico è stata formato. E vorrei aggiungere che questo è proprio il modello su cui sono state modellate le Nazioni Unite, e anche la vostra prima Lega delle Nazioni. Per questo non è un concetto nuovo, sai. Per molto tempo, direi migliaia di anni, le ferite della guerra vollero molto tempo per guarire. Ma i combattimenti si fermarono, e si fermarono le uccisioni. Fu fermato lo spargimento di sangue. E così ciò che avvenne fu la costruzione di tolleranza e comprensione tra popoli di diverse galassie - di universi differenti in alcuni casi.

E poi, quello che era iniziato come semplice tolleranza è diventato apprezzamento, apprezzamento inter-culturale. Abbiamo sviluppato modi per risolvere le divergenze e ad apprezzare le diversità, senza dover ricorrere alla violenza. Questo era lo scopo principale, in quello che chiamiamo i primi anni, era che la guerra e la violenza contro l'altro cessassero.

Ma crebbe e fiorì. E sì, per questo abbiamo molto da ringraziare il nostro amato l'Arcangelo Michele, perché fu fondamentale, aiutandoci in gran parte di questa impresa.

[Pausa per chiudere la porta ad escludere i rumori.][si sente un cane abbaiare ndt]

Non credo che il cane sia da Sirio. [Sirius significa "stella cane".]

Quello che è successo con il nostro Consiglio Intergalattico, è che è diventato una forma di mutualità, di comprensione, di cooperazione, di scambi, di commercio, di scienza, di medicina, di guarigione. E siamo venuti ad onorare e rispettare le nostre differenze. Siamo cresciuti proprio nello stesso modo in cui tutti sulla Terra state crescendo e cambiando.

Ora, tredici dei vostri anni fa, [gli abitanti] della Terra sono stati invitati a prendere il loro posto al tavolo, a prendere il loro posto in piena adesione con il Consiglio Intergalattico. Ed ha segnato il raggiungimento della maggiore età per la Terra. E in quel momento ciò che è accaduto è che abbiamo cercato tra quelli a cui voi  pensate come leader politici.

Annunci sono stati dati, inviti sono stati emessi. Ma coloro che hanno accettato l'invito, e l'essere principale che siede a questo tavolo con noi, come rappresentante della Terra e come capo della delegazione, è Wakanataka [ Wakan Tanka ? Nota: Wakan Tanka è Lakhota o Grande Spirito o Grande Mistero]. E lui è un essere molto antico - e notare che non dico 'spirito' - perché egli è l'essere che attende a coloro che attendono al consiglio del fuoco di Gaia.

E durante questo periodo di inizio e l'accoglienza del vostro pianeta a questo Consiglio Intergalattico, c'era anche un cambiamento di coloro che attendono al consiglio del fuoco di Gaia, che sono sempre stati antichi esseri della Terra. Ora che non è così, perché alcuni di loro si sono uniti con noi, e alcuni dei nostri esseri stellari - i vostri fratelli e sorelle stelle - attendono e badano a quella fiamma di vita, quel concilio del fuoco, il cuore di Gaia. Quindi una grande transizione ha avuto luogo.

Ora, non vogliamo dare l'impressione che questo era tutto fatto a livello spirituale. L'appartenenza a questo Consiglio è venuta per essere vista e accettata come un onore, ma anche come una responsabilità molto reale.

Non c'erano i politici - quello a cui voi pensereste come politici - leader di quel tempo, che erano pronti a farsi avanti, per annunciare l'adesione, ciò che voi pensereste come la Divulgazione, e di unirsi veramente nella pienezza dell'appartenenza al Consiglio, che avrebbe significato - e significherà, tra l'altro - la pienezza di condivisione, di scambio, di commercio.

Ora, le flotte che si librano sopra il vostro pianeta - e sono tante - sono legate a noi, perché tutti questi esseri, tutte queste culture, di tutti questi pianeti, tutte queste galassie hanno rappresentanti nel Consiglio. Ma noi non li controlliamo o cerchiamo di controllare le varie flotte. Ma la regola della cooperazione in tutto il territorio del Consiglio Intergalattico, è, per così dire, quella di pace, di cooperazione, di non-aggressione, della non-violenza - e di amore. Questi sono i nostri principi guida, e questi sono principi che abbiamo imparato nel corso di migliaia di anni a mettere in pratica in un modo molto concreto.

Ora, voi siete presenti al tavolo. Miei fratelli e sorelle della Terra, voi siete presenti a questo tavolo. E non c'è mai stato veramente un benvenuto ufficiale. Così la prima cosa vorrei fare stasera, è di accogliere tutti e ciascuno di voi. Sì, voi siete cittadini della Terra, voi siete figli di Gaia, ma siete anche i nostri fratelli e sorelle d'amore. E ci siamo posizionati vicino a voi a partecipare, per aiutare, per assistere - no, non come aiuti dall'esterno, ma alla pari. Come eguali.

E questa è la cosa che tanti sul pianeta, e in particolare quelli in situazioni politiche in cui sono così ansiosi di mantenere il potere, non realizzano pienamente, che non solo veniamo in pace, veniamo e chiediamo di essere trattati alla pari. Noi non abbiamo progetti - e io parlo a nome delle flotte anche in questa materia. Non abbiamo bisogno delle vostre risorse. Non abbiamo bisogno della vostra generosità, non abbiamo bisogno del vostro cibo, non ci serve l'acqua, non abbiamo bisogno dei vostri minerali, non abbiamo bisogno né tentiamo di prendere nulla di ciò che è sulla Terra. E noi certamente non vogliamo mai imporre la nostra volontà, le nostre convinzioni o le nostre opinioni sulla collettività. Ma ciò che si vuole fare è di condividere le nostre opinioni, condividere le nostre conoscenze.

Ora, abbiamo fatto che attraverso questo Consiglio e con la vostra partecipazione - perché non siete stati assenti, siete stati pienamente rappresentati - e abbiamo avuto un accordo, quello a cui a volte voi pensate come [piante?], e abbiamo iniziato a condividere la conoscenza intergalattica e delle stelle galattiche nei vostri sistemi informatici, nelle tecnologie, in ciò a cui voi pensate come la medicina e guarigione, nella vostra cultura e musica, nei suoni reali che il vostro udito è in grado di percepire.

Ma è tempo. È per questo che vengo stasera. È per questo che sto dando un colpetto di gomito qua e là. Chiediamo rispettosamente a tutti i terrestri, a tutti gli esseri umani, a tutti i fratelli e le sorelle di Gaia di riconoscere la vostra appartenenza a questo Consiglio e di riconoscere noi, vostri fratelli e sorelle delle stelle. Siete in un arco di tempo molto rapido, e lo state ascoltando da uno che è antico, da uno che pensa in termini di migliaia di anni. E sappiamo - ascoltiamo tutte le vostre trasmissioni, sapete, e quindi siamo a conoscenza - di questo ampio dibattito intorno al tempo e alle date. Non stiamo chiedendo un appuntamento. Quello che chiediamo è in questo giorno e in questo momento ad ognuno di voi di riconoscere non solo la nostra presenza, ma la vostra presenza con noi, affinché possiamo portare la vostra partecipazione a questo Consiglio, a questo Consiglio Intergalattico, al livello successivo.

Non è mai stato inteso che voi siate un partner junior. Non abbiamo partner junior. Siamo ansiosi di aiutare. Sappiamo di Ascensione e sappiamo dello Shift. Ma ciò in cui siamo veramente bravi a è l'amore. E questo è ciò che desideriamo condividere con voi. E noi non riusciamo a capire perché si potrebbe dire di no.

Se avete sospetti e paure, parleremo di esse, e le risolveremo - con la mediazione, con la comunicazione, e con cuore aperto. Non abbiamo viaggiato in questo modo, non abbiamo posizionato e portato il Consiglio, anche, per tutta questa strada, per essere semplicemente osservatori. Siamo stati osservatori di ciò che è traspirato dal vostro pianeta per un tempo molto lungo. E abbiamo tenuto lo stesso pianeta, Gaia, in una bolla di colore rosa per molti, molti decenni, così che l'asse e il calotte polari che volevano ruotare, si sono mantenute intatte. Quando gli oceani si volevano dividere, essi sono stati mantenuti intatti.

Ma tutto ciò è stato rimosso, perché vi siete laureati. Voi avete assunto la responsabilità per voi e per il vostro amato pianeta. Ma perché vorreste stare da soli? Voi siete uno, e voi siete parte di una galassia magnifica, ma c'è molto di più. Quindi è giunto il momento per ognuno di voi per iniziare la Divulgazione.

Sì, vai avanti, Steve.

[Segue la Parte 2 di 2 nel prossimo post - in cui si parla dell'invito a bordo dell'astronave - clicca qui]


Audio completo dell'intervista (in inglese):

Listen to internet radio with Graham Dewyea on Blog 
Talk Radio

Originale: http://the2012scenario.com/2012/01/transcript-of-an-hour-with-an-angel-jan-30-2012-with-grener/Articolo e traduzione di http://SaLuSaItaliano.blogspot.com
(Puoi distribuire questo messaggio, ma senza alcuna modifica, purchè siano citate le Fonti e questa nota)

Post popolari in questo blog

oltre12 segnala: Arrestata la mafia Khazariana: alle centinaia di arresti sauditi ne seguono centinaia negli USA

Il fatto è che la maggior parte dei politici di Washington, DC, si sono arricchiti nel momento in cui hanno iniziato a fare politica, in modi tali, che non possono essere giustificati nemmeno remotamente con i loro stipendi.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

Nello stile di IO-SONO. "Giudice Anna Von Reitz": Private corporation di servizi governativi che si propongono come governi.

sezione Trasmutazione
Il portare alla consapevolezza quello che, anche se non apertamente visibile, fa pienamente parte della nostra realtà, è uno strumento per conoscere Chi Siamo e cosa vogliamo Creare.



Bill di American Kabuki, ci porta all'attenzione quanto scritto lo scorso 7 Aprile 2015 dal "Giudice Anna Von Reitz" (anche chiamata Anna Maria Riezinger), che evidentemente conosce e interpreta i meccanismi legislativi dietro le "private corporazioni di servizi governativi". Invito ognuno a verificare in prima persona le sue interpretazioni.

In rete non sono molte le informazioni che riguardano Anna Von Rietz, anche se pare legata alla Supreme Court di Big Lake Alaska. Non sono riuscito comunque a trovare un elenco ufficiale di giudici che la riporti.

In fondo al post (nel quale traduco parzialmente quanto scritto da Judge Anna) i riferimenti al, citato nel seguito, 'Paradigm Report' e inoltre ad altri scritti di Anna Von Rietz.
oltre12.net
Audio video …

Bitcoin e criptovalute: un'altra forma di denaro o una tecnologia rivoluzionaria che potrà, per la prima volta, liberare l'umanità dal sistema finanziario centralizzato?

Bitcoin, criptovalute, basate sulla tecnologia blockchain.


L'innovazione che portano è rivoluzionaria.
Difficile comprendere la portata della innovazione che la tecnologia 'blockchain' sarà in grado di portare all'umanità.
E' un cambio di paradigma.


Nel mondo attuale tutto è gerarchico. Per la maggioranza è difficile pensare a un mondo senza autorità centralizzata, senza una gerarchia di governo che va dai comuni e risale, sempre più su fino alle organizzazioni mondiali. Difficile, se non impossibile, pensare a una educazione non normata dall'alto, ad una politica che non abbia organismi centrali, all'assenza di autorità centralizzata religiosa, militare, o finanziaria.
Tutto questo è stato voluto, implementato, inculcato nelle nostre menti fin dalla nascita da chi ha creato l'umanità come un proprio allevamento. Sapientemente.


La blockchain non è anarchia, è un altro modo, efficace, puntuale, di coordinare le persone, ma in modo decentralizzato, senza aut…

oltre12 segnala: L'epurazione dei mafiosi Khazariani si intensifica mentre Trump è al sicuro in Asia

In Medio Oriente, Hezbollah legato all'Iran ora amministra effettivamente il Libano dopo che il primo ministro saudita Saad Hariri è stato costretto a dimettersi.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: 2 NOVEMBRE 2017 DI FRANCO REMONDINA: PER TUTTO IL RESTO C’E’ MASTERCARD

Se prima era una scelta, ora è diventata un obbligo. Cosa? La politica militare di intervento! E’ un argomento che non vi raccontano in tv.

ARTICOLO COMPLETO - fonte