Passa ai contenuti principali

"Vi saranno presto novità, in merito alla Keshe Foundation, che riguardano da vicino la nostra nazione"

E' quanto afferma iconicon.it, pubblicando il video della conferenza dell'Ing. Keshe tenuta a Firenze lo scorso 17 novembre.

Di seguito l'articolo in cui viene pubblicata l'intervista tenuta al termine della conferenza. Consiglio vivamente di ascoltarla fino in fondo (è anche in italiano).

Sottolineiamo come la Keshe Foundation abbia scelto di passare attraverso i governi. Se questa scelta appare a prima vista rischiosa, potrebbe sottendere un sottile gioco volto a scardinare gli attuali meccanismi dei rapporti internazionali dal livello istituzionale, che certamente, come tutti noi, sarebbero messi a soqquadro molto più di quanto si possa a prima vista prevedere, nel caso in cui le promesse fossero mantenute.

Seguono, in fondo all'articolo due presunti video che testimonierebbero la tecnologia Keshe, di cui finora non sono stati diffusi filmati. Non sono video ufficiali, ne verificabili, ma danno un'idea della portata della tecnologia.

Per chi non conosce la Keshe Foundation il link agli articoli precedenti.

Conferenza stampa Keshe a Firenze:
la conferenza stampa
Il 17 Novembre scorso, al termine della prima presentazione italiana della Keshe Foundation e delle sue tecnologie Magravs, si è svolta una conferenza stampa di estremo interesse nella quale l’ing. Keshe ha risposto a diverse domande dei giornalisti presenti.

Di seguito pubblichiamo la ripresa video effettuata da Iconicon Post. Se volessimo trarre un primo bilancio, ancora a caldo, di questa prima uscita pubblica italiana, potremmo dire che è stata una occasione di estrema importanza sotto il profilo delle conseguenze che ne potrebbero scaturire. Come sottolinea lo stesso Keshe in una delle risposte, il gioco diplomatico è fatto di approcci, di avvicinamenti, che hanno bisogno dei loro tempi e modi.

Le collaborazioni con i governi delle nazioni per il rinnovamento tecnologico a grande scala sono qualcosa che va costruito con atteggiamento positivo e comune intento, e per le caratteristiche rivoluzionarie della tecnologia in gioco, tali collaborazioni mai come in questo momento sono qualcosa da incoraggiare e proteggere, perché possano svilupparsi e dare i frutti dovuti per il bene di tutta l’umanità.

Ho avuto il piacere e l’onore di essere invitato dal comitato organizzativo dell’evento, Talenti del Nuovo Paradigma a dire qualche parola introduttiva prima della relazione di Keshe – relazione che pubblicheremo in video quando ci verrà fatto pervenire il montaggio supervisionato dalla Fondazione Keshe – e se mi è concessa una nota personale, nell’incontrare nuovamente Keshe di persona ho trovato conferma della sua volontà di contribuire con le sue scoperte a che un salto epocale, tecnologico ma soprattutto mentale, o per meglio dire spirituale, venga questa volta finalmente compiuto dall’umanità.

Jervé con M. T. Keshe
Questo suo insistere con un misto di ingenuità e assoluta fermezza nel coinvolgere dapprima i governi delle nazioni del mondo, quali che essi siano, sospendendo il proprio giudizio ed agendo pacificamente perché il nuovo si possa affermare ed essere di vantaggio per tutti è un atteggiamento che dovrebbe farci riflettere e servire da esempio per abbandonare differenze e conflittualità, quali che esse siano e quale che sia il livello a cui si manifestano.

Quello che possiamo dirvi lasciandovi all’intervista è che vi saranno presto novità, in merito alla Keshe Foundation, che riguardano da vicino la nostra nazione.

Jervé



Dopo il video di intervista, a titolo di curiosità inseriamo due documenti filmati che sono stati postati sul forum della Fondazione Keshe e, al di là del giudizio di merito che se ne può dare, è di estremo interesse conoscerli. Il primo filma la dinamica della tecnologia Magravs con cui presumibilmente è stato catturato il drone statunitense in territorio iraniano. Il secondo un mezzo con propulsione antigravità.

Specifichiamo, a scanso di equivoci e  fraintendimenti, che autore del video NON è la Fondazione Keshe, che non è in alcun modo coinvolta in essi.
Semplicemente le persone che hanno girato i filmati hanno fatto pervenire alla Fondazione questi documenti che supponevano potesse essere di qualche utilità conoscere.


Commenti

Post popolari in questo blog

oltre12 segnala: Dissoluzione delle egregore: un grande cambiamento planetario Aggiornato recentemente!

Per comprendere quanto segue fate riferimento anche agli altri articoli pubblicati in questo sito. Il tempo non è lineare. Questo viene percepito come lineare in base alle facoltà di coscienza che si sono allenate.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: BENJAMIN FULFORD: I cabalisti organizzano un contrattacco anti-Trump a Tokyo

NELLA CORTE DEL DISTRETTO DEGLI STATI UNITI PER IL DISTRETTO NORD DI NEVADA Robert Blair, Thomas Deegan, Jeremy Lowe, Peter Ostrowski, Don Bailey, Stephen Duane Curry (a titolo privato solo per apparenza speciale) : AZIONE CRIMINALE PER PIENO DANNI PUNITIVI: v.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

News: I cittadini europei e americani non si fanno convincere dalle false accuse contro la Russia di sua maesta britannica per scatenare una guerra

La farsa della richiesta del Primo Ministro Theresa May che il mondo si inchini alla Corona britannica e accetti la menzogna secondo cui la Russia avrebbe compiuto un “atto di forza illegale” contro il Regno Unito, rifiutandosi di presentare anche un minimo di prova, non ha convinto i cittadini

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: Mauro Biglino: l’ingegneria genetica degli Elohim creatori di Adam, non della umanità

Grazie alle opere e traduzione letteraria di Mauro Biglino del testo biblico masoretico,  possiamo chiarirci come nella Bibbia sia presente l’ingeneria genetica ad opera degli Elohim (o Anunnaki per i Sumeri) che – ci chiarisce Biglino-  sono stati creatori/clonatori di Adam ma non di tutta l

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: UN ANTICO GIURAMENTO...

“Forse non ne vale la pena, in fondo si sta meglio qui dove sono.” Quante volte ci sei andato vicino, davvero vicino, a toccare finalmente quella cima agognata, a mettere il piede sulla soglia di Casa, ed è sorta in te la sensazione di dover rinunciare.

ARTICOLO COMPLETO - fonte