Passa ai contenuti principali

La curiosità per Curiosity aumenta.

Nel mondo immaginario che i nostri media ci propongono come reale, nessuna prova dell'esistenza di vita al di fuori della Terra è mai stata raggiunta.

In realtà anche nel mondo accademico sono molti gli studiosi ad aver diffuso prove sul ritrovamento di vita batterica al di fuori dalla Terra. Prove che, al più, hanno avuto qualche dubbioso accenno sulla penultima pagina dei quotidiani.

Ora dalla NASA vengono diffuse le seguenti notizie, riportate dal TG1:
La scoperta è stata fatta da SAM, che sarebbe il diminutivo per Curiosity’s Sample Analysis at Mars, ovvero il robot in cerca di tracce di attività biologica che preleva e analizza i campioni prelevati dal rollover su Marte, il quale è anche anche in grado di identificare composti organici. SAM avrebbe scoperto qualcosa di interessante in un campione del suolo prelevato di recente.
LE RIVELAZIONI - John Grotzinger, lo scienziato a capo del progetto ha rivelato in un'intervista a NPR: "Questi dati entreranno nei libri di storia. Sono veramente interessanti". Ha però anche aggiunto che il team non dirà nient'altro sulla scoperta fino a quando non saranno state effettuate diverse analisi approfondite e contro verifiche sui risultati, per essere sicuri che siano veri. "I ricercatori li stanno analizzando alacremente man mano che arrivano".
Se si trattasse di ritrovamento di molecole organiche, la notizia non farebbe molto scalpore ne sarebbe la prova dell'esistenza di vita. La scoperta di Curiosity, che pure è stato inviato con il preciso intento di indagare sulla possibilità di vita su Marte, potrebbe anche non avere alcuna relazione diretta con la biologia.

Visti i tempi dei vagli a cui questa notizia sarà sottoposta dagli scienziati NASA (e non solo), c'è da aspettarsi che dovremo attendere delle settimane.

Comunque è aperto il toto-curiosity. Noi puntiamo alto, e scommettiamo sul ritrovamento di fossili di batteri

Ecco alcune delle proposte provenienti dai commenti della pagina di facebook del rover:
- Bin Laden nascosto in una caverna marziana
- le impronte di Clark Kent
- Waldo
- escrementi di alieni
- la pizza che ho ordinato un'ora fa
- una roccia
- piccoli esseri verdi
- Wall-e
- una bottiglia di plastica
- niente
- le mie lenti a contatto
- Bigfoot
- Elvis
- iPhone 6
- il Viking
- delle barrette di 'Mars'

fonti:
http://www.facebook.com/MarsCuriosity
http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/articoli/ContentItem-f24c59d1-1949-4742-9cb4-520393d53214.html

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment