Passa ai contenuti principali

RENDETELO VIRALE. Incredibile dichiarazione di D’Attorre (PD): L'Italia è vincolata a tenere la disoccupazione sopra al 12% dall'Europa (BCE)

potente trasmutazione

Sono le dichiarazioni inverosimili di D'Attorre (PD) in diretta il 1 maggio sulla RAI:
Il vero obiettivo per cui è stato fatto il Jobs Act e imposto da Draghi a Renzi nel vertice di Agosto è la deflazione salariale [riduzione dei salari]. Dato che l'Italia non può intervenire con la moneta dato che è bloccata nell'Euro, non ha investimenti, l'unico modo per recuperare competitività è abbassare i salari.
Cosa che è fatta anche tramite il vincolo al mantenere la disoccupazione sopra al 12%, in modo da consentire ai salari di calare...

e ancora:
Questi geni di Bruxelles impongono un tasso di disoccupazione strutturale ad ogni paese, sotto il quale non possono scendere per non far aumentare l’inflazione
Tutto viene quindi deciso da Bruxelles.


Altrettanto inquietante è il constatare che la giornalista sa bene quello che è consentito dire e non dire e cerca subito di riportare 'nelle righe' il deputato deviandone le argomentazioni.

Andate al minuto 7:00 del seguente video (o cliccate su questo: LINK al minuto 7).




I meccanismi di controllo si fanno sempre più forti ed evidenti, in attesa del risveglio di massa ... sempre più necessario. Il Cambiamento, anche esteriore,  può avvenire solo a seguito della modifica dello stato di consapevolezza, prima di tutto interiore, collettivo.


segnalato da: http://jedasupport.altervista.org/blog/politica/disoccupazione-imposta-dall-europa/
tramite: http://ununiverso.altervista.org/blog/incredibileil-governo-tiene-la-disoccupazione-alta-perche-lo-vuole-leuropaammissione-shock-in-diretta/

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment