Passa ai contenuti principali

(ANSA): Il Fmi promuove lo yuan a valuta di riserva globale. - Ecco perché la notizia è di fondamentale importanza



Constatiamo l'affidabilità di quanto viene diffuso dai media principali (la Repubblica il 19 Agosto 2015 titolava:)
Lo yuan non farà parte delle monete del Fmi per almeno un altro anno
Gli Stati Uniti hanno bloccato l'ingresso della divisa cinese tra le valute da utilizzare come riserve del Fondo monetario. A favore si erano espresse Francia, Spagna e Regno Unito. Se ne riparla a settembre 2016
http://www.repubblica.it/economia/2015/08/19/news/lo_yuan_non_fara_parte_delle_monete_del_fmi_per_almeno_un_altro_anno-121252027/?refresh_ce


Ecco il comunicato ANSA, del 30 novembre di poche righe, per una notizia che indica prossimi cambiamenti geo politici di portata storica:

(ANSA) - NEW YORK, 30 NOV - Il Fmi promuove lo yuan a valuta di riserva globale. Il board del Fondo da' il via libera all'ingresso dall'ottobre 2016 della moneta cinese nel paniere delle valute che determina il valore degli Special Drawing Rights (Sdr), la valuta di riferimento del Fmi di cui fanno parte il dollaro, la sterlina, l'euro e lo yen. Secondo il direttore del Fmi, Christine Lagarde con lo yuan il paniere "riflette meglio l'economia globale".
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2015/11/30/fmi-yuan-entra-in-paniere-sdr_9ca31759-ff00-4153-9f39-38c59f26bf3d.html


Ricordo che la presenza nel paniere del Fondo Monetario Internazionale ha forti ripercussioni sul controllo della finanza mondiale, che, di fatto, è il controllo delle economie di ogni Stato, come espresso nell'articolo "Contrapposizioni ai vertici: Come sapremo chi uscirà vincitore.".

Innumerevoli indizi confermano un preciso quadro di insieme che, al solito, cercherò di puntualizzare nei futuri post e i particolare negli 'Stato degli Affari'.
oltre12.net

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment