Passa ai contenuti principali

oltre12 segnala


La paura di vivere
Mi sono svegliato e non poteva alzarsi.
Non era una volta. Ci sono state molte volte.
Molte, molte volte ho avuto problemi a svegliarsi.
Non perché stavo dormendo.
Ma perché sarebbe svegliarsi spaventato. Già paura che possa accadere il giorno.
Spesso mi sono svegliato terrorizzato perché sapeva che avrebbe dovuto affrontare domande nella mia giornata.
incontri spiacevoli, eventi non vorrebbe partecipare, i conti che avevano a che fare pagamenti che non poteva contenere, discussioni sapevano che avrebbe dovuto affrontare.
Spesso mi sono svegliato sapendo che mi avrebbe fatto male ad un certo punto.
Ho trascorso a letto e sperato che si è addormentato di nuovo e non c'era bisogno di vivere tutto.
E a poco a poco mi sono reso conto.
Non avevo paura di morire.
Avevo paura di vivere.
Non ho paura della morte.
Ho mai avuto paura di farmi male, di essere derubati, incidenti, malattie o tragedie.
Credo di aver sempre visto la morte come qualcosa di naturale.
La paura che era sempre stato diverso.
E solo negli ultimi giorni mi ha dato lui.
E 'stato l'opposto della paura di morire.
E 'stata la paura di vivere.
Vivere è difficile.
Living è impegnativo.
Til è facile.
Non ho mai sofferto la fame e aveva sempre a dormire. Ho sempre avuto i miei genitori ei miei amici a sostenermi.
Ma questo non è vivere.
Vivere è ben oltre.
Per vivere è quello di esplorare le proprie capacità e mettere loro di utilizzare.
Per vivere è quello di esprimere la propria volontà.
Vivere è di avere momenti di battito cardiaco e non scappare.
Vita non sta boicottando.
Vivere è di dire ciò che vuole parlare.
Vivere è di fare ciò che il tuo cuore piange disperatamente fuori da fare per voi.
Vivere è al rischio.
La vita è inciampare.
Vivere è farsi male.
Living sta piangendo.
Vivere è a sentire dolore troppo.
Vivere è di espandersi.
Vivere è d'accordo con la gente.
Vivere non è in ascolto.
Vivere è da respingere e continuare comunque.
Vivere è essere criticato e non fargli male.
O farsi male e guarire subito dopo. La vita stessa è responsabile di guarire voi di tutte le sue ferite.
Vivere è di mettere in relazione.
Per vivere è quello di vedere se stessi in tutti gli altri.
Vivere è imparare a vedere le somiglianze dove a quanto pare ci sono solo differenze.
Vivere è da ricordare che il Divino è anche qui.
Vivere è di essere ciò che si è venuto a essere.
E che mi ha sempre fuori di testa.
Per me è molto più facile da proteggere, seguire il modello, seguendo ciò che tutti gli altri.
E confesso che a volte vorrei poter essere solo un'altra persona che non mette in discussione nulla. Che non scavare e vuole in grado di prendere una coca e mangiare una bacchetta ai problemi andare via solo.
Ma non è me.
Sono terrorizzata di vivere.
Perché so che quando io accetto chi sono dovrò lasciare la pista.
Così posso essere me stesso, dovrò percorrere una nuova strada.
Perché non c'è mai stato nessuno come me in tutto il mondo.
E non mi accontento di ciò che è bene per gli altri. Non contento me stesso per piacere agli altri.
Voglio essere in grado di accontentare me e per compiacere il mio cuore.
Se ho seguito il percorso degli altri, la foresta era già aperta e io non mi fa male quasi nulla.
Ma per essere la mia strada, ho bisogno di entrare nella fitta giungla.
E che terrorizza.
Ma abbastanza di tutto questo.
Abbastanza per morire di paura di vivere.
Abbastanza per morire lentamente.
Vivremo più a lungo e morire di meno?

ARTICOLO COMPLETO - fonte

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Studio Legale Tedesco utilizza i documenti OPPT - UCC per difese legali.

dal blog RisveglioDiUnaDea, un articolo sullo studio legale tedesco che utilizza i documenti OPPT - UCC per cause legali. Tiene inoltre corsi per i cittadini sul OPPT. Studio legale tedesco incarica ufficialmente un Rappresentante per i documenti OPPT – uno studio legale tedesco sta prendendo casi e usando la limatura UCC sta lottando per i loro clienti   Il 28. febbraio 2013. ho pubblicato questo articolo: Avvocato internazionale tedesco conferma – OPPT è legalmente valido La storia non finisce qui. Studio legale che potete trovare su website   http://www.kanzlei-gva.com/ , ha impegnato anche persone che attivamente useranno i documenti depositati in registro UCC da parte di OPPT, per difendere i suoi clienti. E non solo questo questo studio legale sta organizzando i corsi per i cittadini per fargli conoscere nuove leggi. 17 maggio 2013  , alle ore 18:00. , a Monaco di Baviera, Dr Wittmann ( questo è il nome di avvocato incaricato) farà   due ore di lezione su OPPT

La doppia faccia del potere I multipolari

VALMALENCO UN'ODISSEA MODERNA. Con A. Di Roio, N. Di Lella, F. Sirtori e...

La Gnosi, la dottrina anticristica delle élite mondialiste che ha usurpato la Chiesa

Questo piccolo prezioso saggio, redatto da un’amministratrice del gruppo di informazione “Nessun dorma”, ha il merito di illustrare in modo sintetico e compatto il sovvertimento, sia a livello mondiale che ecclesiale della cultura e dottrina cristiana.  Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO