Passa ai contenuti principali

Siamo pronti per la trasmutazione?

trasmutazione
[tra-ʃmu-ta-zió-ne]
ant. transmutazione
s.f. (pl. -ni)
1 lett. Azione e risultato del trasmutare o del trasmutarsi; mutamento, cambiamento, trasformazione
2 CHIM Trasmutazione di un elemento, trasformazione di un elemento chimico in un altro



'Trasmutation' di  Lewis & Clark College Visual Resources
Quelle che vengono solitamente definite "basse vibrazioni", ovvero le "vibrazioni dense", se si rimane al di fuori dei concetti di superiore e inferiore, (loro stessi concetti appartenenti alla "bassa vibrazione" ... !! ;) sono essenzialmente espressione di una consapevolezza limitata alla percezione più direttamente sensoriale e legata al soddisfacimento delle necessità primarie, di sopravvivenza, e alla identificazione con la persona individuale ed ai conseguenti pensieri di separazione, paura, da cui a loro volta nascono i desideri di dominio, di autorità sugli altri e di gerarchia e sopraffazione.

Lo svelarsi, più o meno in modo chiaro, di molte realtà che fino a pochi anni o mesi fa erano abilmente celate, o rese nascoste dalla impossibilità (psicologica) ad accettare una certa rappresentazione della realtà che poteva risultare senza mezzi termini traumatica, può avere come conseguenza una caduta nelle "vibrazioni dense", nello stimolare paura, incertezza, carenza, reazioni di violenza e odio, e quindi ri-perpetuare quello stesso stato di coscienza che le ha generate.

Sto parlando delle informazioni, attendibili o meno che siano, relative alle elite che controllano le nostre vite, celate (ora sempre meno) dietro a governi, democrazie, sistemi finanziari, e relative i metodi utilizzati per controllare la percezione della realtà e quindi la creazione della realtà stessa. Informazioni che appartengono alla coscienza collettiva e sfociano sempre più anche sui media convenzionali.

Ora, negli ultimi due anni in particolare, le energie hanno portato sempre più incarnazioni ad avere un quadro di insieme al di fuori dello stretto dualismo, nel percepire la propria identità come qualcosa di più vasto, e il proprio 'potere' come qualcosa di grandemente creativo e al di fuori delle energie dell'ego e delle ambizioni personali, al di fuori della percezione di separazione con i conseguenti desideri di dominio. (Quello che solitamente viene detto risveglio o semplicemente consapevolezza)

E' quindi possibile affrontare il prendere atto, e qui intendo acquisizione a livello razionale, di questi temi non certo 'leggeri', senza rimanere intrappolati nella 'densità delle vibrazioni dense'?
E' il momento a livello energetico in cui questo è possibile.

Non è un caso che proprio in questi giorni siano usciti nei vari blog, anche in quelli non dedicati direttamente a questi argomenti, messaggi che propongono una visione 'non convenzionale' ma, seppur ancora in fase di definizione, sempre più chiara.

In questa sezione 'trasmutazione', pubblicherò queste notizie, a volte di non facile approccio, lasciandole allo stato di interpretazione di ognuno, nella libertà di affrontarle o scegliere di non farlo.

<3   oltre12.net


Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Asaf in Chaos Mega

Siamo al mutare della marea? Il mainstream mette in stato di accusa mediatica l'ex Presidente del World Economic Forum (WEF), Klaus Schwab, uno dei maggiori responsabili delle politiche che stanno distruggendo i Paesi da qualche anno a questa parte. Anche le destre si rafforzano cambiando gli equilibri all'interno dell'UE, mentre le attese guardano alla Casa Bianca. https://ift.tt/TfZw70L Le radici del male da Malthus a Bergoglio. Quando il genere umano non è perfettibile 👉 QUI L’ULTIMO ANTICRISTO: Identikit dell’uomo più diabolico della storia, 2a Edizione ampliata, 👉 QUI Sovranità, debito e moneta. Dal Quantum Financial System al Nuovo Ordine Multipolare 👉 QUI Seguici su 👉 https://t.me/chaosmega Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Scacco matto di Trump: così controlla Biden ed il deep state - Gianmarco Landi

QUESTO VIDEO E' STATO CENSURATO DA YOUTUBE - evidentemente conteneva informazioni o opinioni che non possono essere divulgate ... in poche parole, il video descriveva il prossimo ritorno di Trump ai pieni poteri, in piena volontà di smantellamento del Deep State delle Elite globaliste autocratiche, poteri che non sarebbero pienamente in carico all'attuale Presidente Biden, a causa di un Ordine Esecutivo che, in caso di intromissione negli affari interni da parte di entità estere (nelle elezioni in particolari) consentirebbe alle agenzie governative di mantenere alcuni poteri (che non sarebbero in carico quindi al perspicace e lucido Biden...) l' attentato a Donald Trump conferma il panico che il deep state americano sta vivendo in vista delle elezioni. Questa intervista a Gianmarco Landi spiega il perché: Trump ha messo Biden e i globalisti in una trappola ben congegnata e si appresta a distruggere il deep state americano. Per sostener Articolo segnalato da oltre12.net

La Corte Suprema degli Usa distrugge il deep state - Gianmarco Landi

Rishi Sunak si è dimesso da primo ministro a Palazzo

Il leader conservatore uscente Rishi Sunak ha rassegnato le sue dimissioni da primo ministro britannico in un incontro con re Carlo III a Buckingham Palace durato circa 30 minuti. Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO