Passa ai contenuti principali

L'Elite, cosa è e come crea il mondo che desidera. Siamo ora pronti per farlo da noi stessi?

(Inserisco questo post anche nella sezione 'Cambiamento'...)
A, oltre12.net

"Quello che creiamo dentro si rispecchia all'esterno" - Audio video del testo.

Cosa differenzia la "Elite" dal resto degli individui incarnati? 
Non solo posizioni di privilegio, non solo il lignaggio e la ricchezza, ma, soprattutto, la conoscenza di alcune informazioni chiave che le consentono di essere 'dominanti', e che vengono gelosamente custodite, nei millenni, dietro la segretezza di simboli e ordini ai quali bisogna essere 'iniziati' per poterne conoscere il significato. Ricchezze e autorità sono emanazione di queste conoscenze.


Chi è l'Elite?
L'Elite è una ristretta cerchia probabilmente di migliaia (o centinaia) di individui, famiglie e lignaggi custodi delle conoscenze sopra citate, che mantengono ben segrete. Sono strutturate a livelli, compartimentati, e probabilmente solo i vertici hanno una qualche visione d'insieme.
La loro istituzione risale a millenni or sono, quando furono investiti, da una 'autorità superiore', 'divina', del loro status. Inutile parlare delle ulteriori sotto-gerarchie, delle emanazioni, e delle degenerazioni di tale gerarchia.

Vista dal livello dell'esperimento dualistico sono coloro che hanno sposato appieno la limitazione della separazione con conseguente ed inevitabile necessità di dominio e appropriazione dell' "altro", derivata dalla piena identificazione con l'individualità e dal senso di piccolezza / pericolo conseguenti. Anche se con il solo ruolo di 'custodi', e di 'educatori' guida dell'umanità, incarnano comunque il concetto di separazione.

Non sto parlando delle elite 'visibili', ovvero dei vertici delle corporazioni, istituzioni e gerarchie, ma di quelle ancora 'invisibili' alla gran parte. E' mia attuale opinione che "qualcosa", stia muovendo tutto questo apparato verso una maggiore trasparenza, con la necessità di 'educare' l'umanità all'accettazione di queste informazioni soppresse e delle verità nascoste.


COME l'Elite crea / controlla.
Quello a cui danno accesso le conoscenze 'segrete' sopra citate è la possibilità di "creare la non creazione" ovvero plasmare l'umanità secondo la propria idea di esistenza terrena, spesso giustificata con fini di preservazione, di conservazione. 

Questo viene attuato principalmente con i seguenti passi:
1. Tenere lontano dalla propria conoscenza.
Le informazioni di cui tutti, a un qualche livello, siamo portatori, vengono occultate nei 'segreti' degli iniziati e delle società occulte, o delle Famiglie. Se arrivano in qualche modo alla totalità dell'umanità, vengono subito etichettate di 'stravaganza', 'insignificanza', 'esoterismo' senza significato, o assurdità e ridicolizzate.

2. Blocchi emotivi. 
La continua generazione di piccoli o grandi traumi emotivi contribuisce a bloccare l'accesso alle proprie conoscenze interiori, che sono le conoscenze 'segrete' soppresse dall'Elite. Il pensiero viene co-optato verso questi pensieri traumatici irrisolti.
Questi traumi vengono creati, nell'esperienza personale principalmente (almeno nell'attuale mondo occidentale) tramite instabilità affettiva infantile, ruoli familiari imprecisati con conseguente mancanza di certezze affettive, nell'esperienza collettiva/mediatica tramite 'drammi' di massa ben diffusi e video-documentati dai media, film sempre più crudi e violenti, spesso spacciati per 'finale con buoni sentimenti' e fatti vedere a età sempre più piccole a bambini che non sono certo in grado di assimilarli (Disney docet), videogiochi, sempre più realistici, coinvolgenti e estremamente violenti, che costituiscono un intrattenimento 'invisibile' agli adulti, ma reale per grandi fette di ragazzi, videogiochi che sono classificati VM18 (principalmente per i contenuti violenti) ma dati in mano ai tredicenni, notiziari 7/24 sempre focalizzati su drammi pubblici e privati.

3. Pensieri dominanti e sabotaggio della 'guida emotiva'
La conoscenza fondamentale, segreta e soppressa, è quella che il Pensiero è Creatore. O meglio  è strumento della creazione fisica. La Creazione avviene a livello multidimensionali  ma si concretizza nel mondo fisico prima di essere percepibile fisicamente, tramite i pensieri. 
La 'Creazione della non creazione', della Elite, è prima che con le armi, la generazione di pensieri dominanti, alla cui base ci sono quelli fondamentalmente accettati come 'indiscutibili' - ad esempio: 'nella vita si deve anche fare quello che non piace fare', 'il valore della sofferenza', 'il mondo non ti da nulla a gratis', 'chi ha pane non ha i denti', 'la natura è competizione', 'sono peccatore', il concetto di 'autorità' esterna ... ecc.  E ditemi se questi 'inevitabili' pensieri non creano la realtà che ci circonda.
Intere strutture sono a guardia dei pensieri dominanti, religioni, educazione, leggi, istituzioni, economia e finanza, e anche autorità accademiche scientifiche. Quello che è da sottolineare è che l'apparato serve non tanto a creare direttamente, ma a far si che l'umanità crei, in prima persona.
La manipolazione della percezione manipola i pensieri e di conseguenza crea la realtà.
Se lasciati fluire naturalmente e seguite, le Emozioni smascherano i pensieri non allineati alla propria Sorgente. Il 'sentirsi bene' quando si pensa o si fa qualcosa è segno di allineamento con la propria sorgente. Il disagio è segno di disallineamento. Questo è il motivo del punto 2 (la generazione dei blocchi emotivi), e della profonda educazione al 'è necessario fare anche quello che non piace'.


Tutti abbiamo la possibilità, e mai come ORA, di accedere a queste conoscenze.
E questo è il maggior contenuto di questo post, il riconoscere che quelle conoscenze, tanto soppresse quanto 'non realistiche' sono alla base del nostro mondo in quanto lo creano, in ogni istante, con il pensiero in allineamento con la Tua Sorgente, il Pensiero che Tu emetterai nel prossimo istante.



Concludo con un video, che difficilmente avrei citato qualche tempo addietro, perché pieno di pensieri 'emotivamente non piacevoli', tanto da poter perpetuare i 'pensieri dominanti'. Il cosiddetto "innalzamento vibrazionale" ci consente però , ritengo, ORA, di avere subito il quadro di insieme, la visione della creazione anche attraverso la sperimentazione estrema dualistica, come potente strumento di riconoscimento.
oltre12.net


Potete scegliere di vedere il video, che, ad oggi ha avuto più di 2.000.000 di visualizzazione, a  partire dalla parte finale ('le conclusioni') - LINK, o guardarlo dall'inizio dalla parte "a più basse vibrazioni".

Concentriamoci sulla 'SCELTA' e sulla nostra reale capacità di CREARE. LOVE.


Commenti

Post popolari in questo blog

oltre12 segnala: PREVISIONI NUMEROLOGICHE ANNO 2018: LA RIVELAZIONE di Luca Carli

L’anno 2018 secondo la Numerologia possiede l’energia del numero 11. Solitamente le cifre andrebbero ridotte ottenendo un 2, ma l’11 è un numero Maestro di cui vi invito ad approfondire il significato in questo esaustivo articolo sul Il significato dei Numeri Maestri.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

News: ET Disclosure in Corso

Impareranno che c’è un fiorente accordo commerciale di cui non si sapeva nulla fino a poco tempo fa, e che il prezzo per l’umanità è stato molto molto alto. Alcuni dei controllori hanno detto che “non possiamo gestire la verità“.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

News: QAnon e La Tempesta Update Gennaio 2018

QAnon e La Tempesta Update Gennaio 2018. Di Interstellar. Fonte SGT Report. Le ultime informazioni provenienti da QAnon stanno mettendo in evidenza potenzialmente alcune brutte notizie per trafficanti e pedofili, non ultimo il numero senza precedenti di voli per Guantanamo Bay.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

2018. Soccombere o Creare? Ecco come. (un piccolo vademecum per l'anno nuovo)

La nostra realizzazione è, in questo momento, principalmente questione di rimozione dei profondi condizionamenti / programmazioni / emozioni negative a cui siamo drasticamente sottoposti fino dalla nascita: 1. blocchi e esperienze personali (questi hanno un aspetto più propriamente psicologico ma sono specchio di scelte fatte ad un altro livello di esistenza o vere e proprie influenza dirette di strutture di pensiero negative anche individualizzate). Non è competenza di questo blog, ne tra i temi trattati in esso. E' però importante che gli operatori del settore tengano sempre presente che c'è un preciso sistema, realizzato su più livelli di realtà, che crea specificatamente e volontariamente i problemi psicologici umani. La loro risoluzione è quindi legata alla liberazione della umanità intera.
2. deprogrammazione dalla immagine di realtà che ci è insegnata o imposta. Molto difficile da rimuovere perchè con gran parte di queste cose abbiamo finito per identificarci e quindi …

oltre12 segnala: Il salto di paradigma

Non abbiamo più tempo, siamo al punto di non ritorno, è necessario effettuare un vero e proprio salto di paradigma. Per uscire dal baratro, bisogna realizzare nuove sinapsi di collegamento tra tutte le varie parti sociali, messe in conflitto e divise appositamente dagli interessi oligarchici.

ARTICOLO COMPLETO - fonte