Passa ai contenuti principali

Putin torna e mette in massima allerta la flotta settentrionale russa.

Faccio seguito al post "Il mistero di Putin: spunta la pista 'Energia Libera'" con la notizia della messa in massima allerta, al 'ritorno' di Putin della flotta settentrionale russa.

Aggiungo il fatto che buona parte dell'Europa ha appoggiato le recenti infrastrutture economiche asiatiche di fatto allontanandosi dagli USA, e quindi confermando che il 'nuovo' sistema economico è in piena attuazione verso il multilateralismo guidato da BRICS e in particolare Cina.
Cito solo una delle fonti ufficiali che hanno riportato la notizia:
 'la Francia, l’Italia e la Germania hanno deciso di seguire le orme della Gran Bretagna e di aderire all’Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB), definita una sorta di Banca Mondiale della Cina, dal momento che si contrappone alla Banca Mondiale con sede a Washington.'  - link
Certo qualcosa sta accadendo come numerosi voci riportano. Cosa, nel dettaglio, non ci è dato sapere. Vedremo se mai potremo ....

GovernmentZA - flickr - CC licence

(da International Business Times)
Russia, Putin riappare ed allerta la flotta del nord (contro la NATO)

Di Emanuele Vena | 17.03.2015 16:42 CET
Riappare e torna subito protagonista. Si tratta ovviamente di Vladimir Putin, presidente russo ricomparso in pubblico dopo una decina di giorni di assenza che avevano fatto sorgere dubbi sulle sue condizioni di salute. Ma il presidente russo non solo sembra in forma, ma anche piuttosto combattivo. Come dimostra la decisione di porre in stato di massima allerta la flotta settentrionale russa, situata nella zona di Murmansk, ad una trentina di chilometri dal Mar di Barents.

A rendere evidente la quantità delle forze coinvolte bastano le cifre, che recitano di 38 mila soldati, oltre 3 mila veicoli militari e più di 160 tra navi, sottomarini, aerei ed elicotteri.
[...]

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment