Passa ai contenuti principali

Sei uno Starseed?

"Gli starseed provano nostalgia ed eccitazione all’idea che potrebbero essere originari di un altro mondo"
"Fanno esperienza della solitudine e del senso di separazione tipici della condizione umana, ma oltre a questo hanno anche la sensazione di essere stranieri su questo pianeta."
"Trovano i comportamenti e le motivazioni della nostra società illogici e difficili da capire."

I membri di diverse confederazioni interstellari – molte delle quali hanno i rispettivi rappresentanti attualmente incarnati fisicamente sulla Terra – si sono avvicinati al nostro Pianeta per aiutarci in questo periodo critico e drammatico al fine di influenzare e contribuire al cambiamento di coscienza dell'essere umano e a elevare le vibrazioni del nostro mondo.


Ci sono molte e diverse classi di Servitori che hanno ora assunto la forma umana sulla Terra e che provengono dai piani superiori di vari sistemi stellari. Questi esseri benevoli, solerti e impegnati, chiamati starseed hanno scelto di scendere nelle dense sfere dei nostri corpi planetari per guidare (con non pochi sforzi e problemi) l’umanità in un compito molto importante.

Gli Starseed (o “Semi Stellari” o “Figli delle Stelle”) sono esseri evoluti provenienti da un altro pianeta, un altro sistema solare o galassia, la cui specifica missione è assistere il Pianeta Terra e la sua popolazione durante l’ingresso nella Nuova Era che sta iniziando ora e che sarà presente su scala ancora maggiore nel prossimo futuro.
Gli starseed si incarnano nelle stesse condizioni di debolezza e di totale amnesia sulla propria identità, sulle proprie origini e sui propri scopi che attraversano anche gli umani terrestri.
Tuttavia, i geni degli starseed hanno in sè un codice di “chiamata al risveglio“, che serve ad attivarli in un momento predeterminato della loro vita. Il risveglio può avvenire in modo delicato e graduale o può invece essere del tutto improvviso e drammatico.

In entrambi i tipi di evento, viene recuperato un certo grado di memoria, che permette agli starseed di assumersi coscientemente la responsabilità della propria missione. Anche le connessioni con i loro Sè Superiori vengono rafforzate, e questo permette loro di venire guidati in larga misura dalla loro conoscenza interiore.
Molti starseed possono scrollarsi di dosso in pochi anni i modelli di comportamento limitativi e le paure per superare le quali agli umani possono volere molte incarnazioni. Questo accade perchè gli starseed hanno già intrapreso simili missioni su altri pianeti, e hanno una discreta familiarità con le procedure e le tecniche necessarie a elevare la coscienza.

Gli starseed provano nostalgia ed eccitazione all’idea che potrebbero essere originari di un altro mondo, e in un secondo momento questa diverrà loro una ferma certezza, non più un sospetto. Fanno esperienza della solitudine e del senso di separazione tipici della condizione umana, ma oltre a questo hanno anche la sensazione di essere stranieri su questo pianeta. Trovano i comportamenti e le motivazioni della nostra società illogici e difficili da capire.

Gli starseed sono spesso riluttanti a farsi coinvolgere nelle istituzioni della società, per esempio nelle strutture politiche, religiose, economiche e sanitarie. Fin da giovanissimi, tendono a distinguere e a scoprire con insolita chiarezza le intenzioni e i programmi nascosti di queste strutture sociali.
I concetti di navi spaziale, di viaggio intergalattico, di fenomeno paranormale, di forma di vita senziente di altre galassie, sono ovviamente tutti naturali e logici per loro.

GLI STARSEED VENGONO CONTATTATI E PRESI A BORDO DA MEZZI EXTRATERRESTRI
SPESSO IN FASE ONIRICA, MA SU UN PIANO DIVERSO, CHE NON E' IL SOGNO.

Dal momento che il loro compito è tra i più difficili da svolgere in una dimensione densa come la nostra, i figli delle stelle sono stati selezionati dalla nostra galassia e oltre. Pochi esseri si presterebbero volontari per compiere un lavoro simile, col rischio di dimenticare chi sono e di perdere la loro connessione con i loro Sè Superiori.

Anche se i figli delle stelle costituiscono una percentuale molto piccola della popolazione della Terra, la loro missione è importante e molto varia. Prima di tutto, devono attraversare questa vita fisica e riuscire a ricordarsi chi sono.

Quando questa connessione viene fatta, vengono attratti a intraprendere un processo di trasformazione che li porta a divenire interi, centrati, e connessi con il loro Sè Superiore. Una volta che i figli delle stelle realizzano chi sono, possono iniziare a aiutare le anime Terrestri illuminate a ancorare la luce alla Madre Terra. I Figli delle stelle vengono risvegliati e sono pronti per ancorare la luce al pianeta, eseguire rituali, meditare e focalizzare le proprie energie sulle situazioni che richiedono di essere cambiate per il bene di tutti. 

Gli starseed ad un certo punto della loro vita, in concomitanza con il risveglio, hanno contatti con gli esseri extraterrestri e spesso il ricordo di venire presi a bordo di un loro mezzo - che altri non sono la loro famiglia originaria - e questo accade spesso di notte nella fase onirica, in astrale, o comunque su un piano dimensionale del tutto differente dal normale 'sogno'; possono avvenire pure contatti fisici. Inoltre possono assistere anche ad avvistamenti di UFO e strane luci nel cielo.


Rivisto da Noiegliextraterrestri 
[Citare la fonte al blog in caso di riproduzione]
Fonte originale “Il piano divino per la Terra”

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Studio Legale Tedesco utilizza i documenti OPPT - UCC per difese legali.

dal blog RisveglioDiUnaDea, un articolo sullo studio legale tedesco che utilizza i documenti OPPT - UCC per cause legali. Tiene inoltre corsi per i cittadini sul OPPT. Studio legale tedesco incarica ufficialmente un Rappresentante per i documenti OPPT – uno studio legale tedesco sta prendendo casi e usando la limatura UCC sta lottando per i loro clienti   Il 28. febbraio 2013. ho pubblicato questo articolo: Avvocato internazionale tedesco conferma – OPPT è legalmente valido La storia non finisce qui. Studio legale che potete trovare su website   http://www.kanzlei-gva.com/ , ha impegnato anche persone che attivamente useranno i documenti depositati in registro UCC da parte di OPPT, per difendere i suoi clienti. E non solo questo questo studio legale sta organizzando i corsi per i cittadini per fargli conoscere nuove leggi. 17 maggio 2013  , alle ore 18:00. , a Monaco di Baviera, Dr Wittmann ( questo è il nome di avvocato incaricato) farà   due ore di lezione su OPPT

Green pass globale e autovelox...addio! I multipolari

Nessuno ne ha parlato ma l' Italia ha detto no al green pass globale dell'OMS. Come mai una notizia di questa portata è passata inosservata e solo Walter Ricciardi ha protestato? Come se non bastasse centinaia di milioni di dosi del siero vengono distrutte in Europa perché ormai nessuno le vuole p Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

l’attribuzione della qualifica di “NO VAX” costituisce offesa e disprezzo

29 Aprile 2024Edizione di ALI - Articoli News Commenti, Risorse per il Cittadino, Storico di Avvocati Liberi ex Mille Avvocati Il Tribunale Penale di Perugia ha condannato una giornalista de La Repubblica per la diffamazione aggravata commessa in danno di un magistrato definito NO VAX e fatto pass Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO