Passa ai contenuti principali

News: La fine della quarantena e della non interferenza

'Accesso consentito'


Nell'ambito della disclosure della presenza extraterrestre al termine 'quarantena' si possono dare significati a due livelli di interpretazione.

Uno riguarda lo stato di isolamento, sia nel fisico che nel metafisico, del complesso Gaia (la Terra), nei confronti delle popolazioni extra-terrestri, con relativo ordine di non interferenza.

L'altro livello di interpretazione riguarda la presenza di energie che causerebbero il permanere del nostro stato di percezione nel dualismo in quello che è spesso definito lo "Esperimento Estremo" della dimenticanzxa e della separazione. Fine della quarantena significherebbe sollevamento del 'velo' della separazione e della limitazione della percezione.

Ritengo doveroso segnalare che negli ultimi giorni sono stati diffusi da fonti apparentemente non connesse tra loro, messaggi relativi alla 'fine della quarantena' e dell'ordine din non interferenza, in particolare quindi, riguardo alla possibilità da parte delle popolazioni extraterrestri, di interferire con gli affari di Gaia.

 A.O.G: 'Sono stati revocati tutti gli ordini di non interferire'

 Cobra: La Fase di Sfondamento: Fine della Quarantena

 GaiaPortal: Le famiglie stellari si riconnettono

 Rose Y:  Il nostro velo è stato tolto ... 7 giorni sembra essere il termine

E rimanendo a qualcosa di molto più 'terreno' potrebbe essere in relazione anche un recente (7 feb. 2015) post di Fulford, il quale afferma che Obama, Merkel e Hollande avrebbero avuto la scioccante evidenza delle operazioni di false-flag, in particolare riguardo alle vicende Ucraine (una sorta di 'sollevamento del velo' agli alti livelli)... - LINK

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment