Passa ai contenuti principali

Mistero di Italia 1: il rilascio delle Informazioni Complete.

"Il regno dei cieli non è qui o là, in terra o in cielo o sotto i mari, ma dove è sempre stato, nel cuore degli uomini e delle donne di buona volontà"


Mistero, trasmessa su Italia 1, spesso si lascia andare al sensazionalismo e all'audience.

Segnaliamo comunque questo servizio 'Le teorie di Adam Kadmon' perché su un media assolutamente principale, vengono affermate cose che, fino a pochi mesi fa, sarebbero state pubblicate solo su un blog di nicchia dell'underground internettiano.

Ecco alcune affermazioni contenute nel video:

- La nota frase utilizzata dalla Chiesa per legittimare la sua investitura da parte di Gesù, il Cristo, "tu sei Pietro e su questa pietra fonderò la mia Chiesa" (Matteo 16-18) sarebbe stata tradotta in modo inappropriato "e io ti dico che tu sei un sasso [termine con cui Gesù appellava Simone], e sopra questa roccia [termine usato per riferirsi al Cristo] realizzerò la riunione.". La coscienza cristica, quindi sarebbe la 'riunione', ovvero il ritorno della unificazione della realtà nell'Uno, la fine della esperienza dualistica. L'investitura del Papa e della gerarchia ecclesiale da parte del Cristo sarebbe quindi delegittimata.

- "A causa di decisioni papali, in 1700 anni di chiesa cattolica sono morte milioni di persone tra crociate, inquisizioni, lotte di potere, guerre sante, intrighi, accumulo di ricchezze plurimiliardarie.". Ed il video continua definendole "condotte, storicamente provate, totalmente anticristiane in quanto totalmente opposte all'insegnamento del Cristo che si basa, invece, sul perdono, sulla protezione della vita umana a qualsiasi costo e sul rispetto reciproco."

- "Il regno dei cieli non è qui o là, in terra o in cielo o sotto i mari, ma dove è sempre stato, nel cuore degli uomini e delle donne di buona volontà".

[Aggiornamento del 6 marzo] - il video è stato rimosso dall'utente youtube. Il video non è più presente nemmeno sul sito video mediaset http://www.video.mediaset.it/video/mistero/puntate/375832/i-segreti-del-conclave.html

Si tratta comunque della puntata di MISTERO trasmessa su Italia 1 il 27 febbraio 2013.


Commenti

Post popolari in questo blog

Il pensiero positivo espande, quello negativo distrugge. Vediamo perchè e cosa significa.

La materia apparentemente risponde solo alle leggi fisiche, ma in realtà tutto viene creato dal pensiero. La materia ha una grossa inerzia al cambiamento e questo fa percepire la apparente ininfluenza del pensiero su di essa. In realtà tutto è creato dal pensiero anche se ci vuole del tempo per manifestarlo.Quando emettiamo o chi ci circonda emette dei pensieri negativi stiamo di fatto utilizzando lo strumento di distruzione della creazione che si manifesta nella materia come un senso di riduzione del se. Tale riduzione non si manifesta immediatamente a livello fisico anche se con il passare degli anni questi pensieri negativi possono portare a un impoverimento della efficienza anche del nostro corpo fisico. Avrete sentito parlare dei cosiddetti iettatori o menagrami, in effetti con uno specifico pensiero negativo unito a volte a specifiche tecniche e ad una intensità particolare può portare reali conseguenze nel mondo fisico.L'opposto di tutto questo è il pensiero positivo, l'…

BENJAMIN FULFORD: Società segrete, servizi segreti e religioni: l'attuale equilibrio di potere

La guerra segreta per il pianeta terra si è intensificata e si avvia verso una sorta di climax.


ARTICOLO COMPLETO

BENJAMIN FULFORD: Storia segreta del Mondo dal 2000 al 2018

Gli asiatici fondarono un gruppo di alleati occidentali che divenne la cosiddetta White Dragon Society (WDS). Questo gruppo comprende persone di alto livello nel Pentagono, la CIA, l'FSB russo, la famiglia reale britannica, la massoneria, la Loggia P2 Vaticana , ecc.


ARTICOLO COMPLETO

Nino Galloni: “Siamo quattro milioni di eroi”.

“Come è possibile che si parli di crisi se non c’è nessuna scarsità reale delle risorse produttive, delle materie prime, dell’approvvigionamento, dei prezzi, dei costi e delle quantità nell’economia globale? Noi “crediamo” che ci sia una crisi, ma la crisi è solo una crisi di cons


ARTICOLO COMPLETO