Passa ai contenuti principali

Ci sarebbero 17 miliardi di mondi delle dimensioni della Terra nella galassia.


La ricerca di un gemello della Terra si sta riscaldando. Con l’utilizzo della sonda Kepler della NASA, gli astronomi stanno iniziando a trovare pianeti di dimensioni della Terra in orbita attorno a stelle lontane. Una nuova analisi dei dati di Kepler mostrano che circa il 17 per cento delle stelle ha un pianeta delle dimensioni della Terra, in un orbita più vicino di quanto sia Mercurio al sole. Dal momento che la Via Lattea ha circa 100 miliardi di stelle, ci sono almeno 17 miliardi di mondi delle dimensioni della Terra là fuori [solo nella nostra galassia - ndr].

Studio: Almeno uno su sei stelle dispone di un pianeta delle dimensioni della Terra
Illustrazione artistica rappresenta la varietà di pianeti  rilevati dalla sonda Kepler della NASA. Una nuova analisi ha determinato la frequenza di pianeti di tutte le dimensioni, da Terre fino a giganti gassosi. I principali risultati indicano il fatto che una su sei stelle ospita un pianeta delle dimensioni della Terra con un’orbita di 85 giorni o meno, e che quasi tutte le stelle simili al Sole hanno un sistema planetario di qualche tipo. Credit: C. & D. Pulliam Aguilar (CfA)

[...]

La maggior parte delle stelle simili al Sole hanno pianeti
Nel complesso, i ricercatori hanno scoperto che il 50 per cento delle stelle ha un pianeta delle dimensioni della Terra  o più grande in orbita stretta. Aggiungendo che i pianeti più grandi  sono stati rilevati in orbite più ampie fino alla distanza orbitale della Terra, questo numero raggiunge il 70 per cento.
Estrapolando le osservazioni attualmente in corso di Keplero e i risultati di altre tecniche di rilevazione, sembra che quasi tutte le stelle simili al Sole hanno pianeti.
Il team ha poi raggruppato i pianeti in cinque gruppi di diverse dimensioni. Hanno trovato che il 17 per cento delle stelle ha un pianeta 0,8-1,25 volte le dimensioni della Terra con un’orbita di 85 giorni o meno. Circa un quarto delle stelle hanno una super-Terra (1,25 – 2 volte la dimensione della Terra)con un’orbita di 150 giorni o meno. (I più grandi pianeti possono essere rilevati a distanze maggiori con più facilità.) La stessa frazione di stelle dispone di un mini-Nettuno (2 – 4 volte la Terra) con orbite fino a 250 giorni.
I pianeti più grandi sono molto meno comuni. Solo circa il 3 per cento delle stelle hanno un grande Nettuno (4 – 6 volte la Terra), e solo il 5 per cento delle stelle hanno un gigante gassoso (6 – 22 volte la Terra) con un orbita di 400 giorni o meno.
[...]
Pianeti più vicini alle loro stelle sono più facili da trovare perché il transito è più frequentemente. Man mano che i dati vengono raccolti, pianeti in orbite più grandi verranno alla luce. In particolare, la missione estesa di Keplero dovrebbe permettere di individuare pianeti delle dimensioni della Terra a distanze maggiori, comprese le Terre con orbite nella zona abitabile.

Commenti

Post popolari in questo blog

RENDETELO VIRALE - Banca d'Inghilterra: "i soldi non sono rappresentazione su carta di beni 'reali', ma sono cambiali universalmente riconosciute, vengono creati nella loro maggioranza dalle Banche Commerciali nell'atto di fare prestiti."

'Si dice che negli anni 30 Henry Ford avesse commentato come fosse una buona cosa che la maggior parte degli Americani non sapesse come funziona il sistema bancario, perché, se lo avessero saputo, "ci sarebbe stata una rivoluzione prima di domani mattina"'
E' importante sottolineare e diffondere i punti fermi nella evoluzione della comprensione delle basi dell'attuale 'sistema', in particolare economico, specie se questi punti fermi vengono da dentro il sistema stesso, nella fattispecie dal bollettino ufficiale per il primo trimestre 2014 della Banca D'Inghilterra, ripreso e commentato dal quotidiano 'The Guardian', che ci fornisce ottime chiavi di interpretazione che consiglio di leggere fino in fondo.

Sono questi momenti, come la pubblicazione di questo resoconto da parte di un organo ufficiale, momenti topici, in cui la chiave di interpretazione della realtà (o quantomeno della realtà percepita come tale) viene allo scoperto. Il fatto che…

Debtors: i tre porcellini

Sintesi sui debtors per coloro che hanno solo il tempo per agire ma non per leggere e capire: Tre sono i tuoi “DEBTORS”, dette società hanno il tuo stesso: Cognome Nome, COGNOME Nome, COGNOME NOME ma bada all’ortografia.


ARTICOLO COMPLETO

LA PIATTAFORMA DI Q ANON E' TORNATA!!

Dopo circa 4 mesi, la piattaforma di anonimato su cui pubblicava Qanon è di nuovo online!


La piattaforma era stata di fatto censurata togliendo il supporto agli attacchi informatici (DDoS) da parte di CloudFlare, il più grande fornitore di servizi online anti-DDoS e CDN.

Ma è ora tornata, rinforzata, con tecnologie sviluppate per renderla non attaccabile e non censurabile. Insomma, più forte di prima.

E' tornata online con un nome e indirizzo cambiati:

8kun.net  (precedentemente era 8chan.net)
Non a caso lo slogan è "Compatibile con il Primo amendamento [USA], e orgogliosi di ciò"


E' raggiungibile in diversi modi:
https://8kun.net   tramite normali browser, soggetta a sospensioni di servizio a causa di attacchi informatici
Tramite TOR (rete anonimizzante costruita su internet), all'indirizzo, su TOR: http://www.jthnx5wyvjvzsxtu.onion
E' inoltre raggiungibile tramite Lokinet.
Non è consigliabile utilizzare direttamente la piattaforma. Gli eventuali futuri messaggi d…

432 Hz - parte 2 "Dietro tutto questo c'è qualcosa di non umano..." - Ed...

La vera storia delle nostre origini e la missione degli Anunnaki sulla Terra

Siamo onorati di annunciare l’uscita per l’Italia del libro di Michael Tellinger “Specie Schiava degli Dei” (titolo originale: Slave Species of the Gods) che vede la prefazione di Mauro Biglino! Siamo stati creati o ci siamo evoluti? La verità sta probabilmente nel mezzo ed è sconvolgente.


ARTICOLO COMPLETO