Passa ai contenuti principali

Manipolazione mentale all'epoca del virus

"Sembra che denunciare di esagerazione e allarmismo la comunicazione del fenomeno del coronavirus significhi invitare le persone a non rispettare le normative del decreto ministeriale. Come se l'efficacia del decreto andasse di pari passo con la comunicazione che ne danno i mezzi di informazione. Ciò che vale per ogni forma di comunicazione quotidiana vale a maggior ragione per una comunicazione mediatica: che comunicare è "selezionare" cosa raccontare, le parole con cui raccontarlo e il modo di farlo (che può andare dalla struttura sintattica di un discorso alla frequenza della sua ripetizione). Anche l'appello a dati matematico-scientifici è una forma di comunicazione che nasconde dietro una apparente oggettività del dato i criteri relativi di decisione, perché relazionati a ciò che si sta cercando. Se un modo di raccontare viene criticato perché mira alla produzione di timore, e se questa critica non può essere accettata per salvare l'osservanza di un decreto, ecco qui stabilita l'equivalenza, terrificante, tra paura indotta e rispetto delle regole, e soprattutto tra comunicazione e potere."

Commenti

Post popolari in questo blog

L'ANTICRISTO: PROFEZIE ED INTERPRETAZIONE. DI DON MINUTELLA. 10.05.22

Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Dr Mercola: come disintossicarsi dalla proteina spike dopo il COVID o l’iniezione. Dal Consiglio Mondiale per la Salute

Dal sito americano di The Epoch Times , traduco il seguente articolo a firma del Dr Mercola. Qui altri articoli del dr Mercola su questo sito. (fonte foto di copertina) ————– Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

OMS: Cosa è successo davvero

Alla votazione del 28 maggio, molti paesi si sono opposti al tentativo da parte dell’OMS di imporre il nuovo regolamento sanitario internazionale che avrebbe svuotato la sovranità dei vari paesi consegnandola ai burocrati dell’OMS stessa. Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO