Passa ai contenuti principali

Il Cambiamento - Le due pubblicità

adambowie - flickr - CC licence
Fino agli anni novanta, le pubblicità si basavano fondamentalmente sul creare nel fruitore un senso di appagamento e benessere. Il messaggio di base era: hai un problema? se acquisti questo lo risolvi. Oppure: se acquisti questo ti sentirai meglio o sarai più considerato e importante.

A partire dagli anni novanta si è introdotto un nuovo approccio alla motivazione all'acquisto che è il seguente: se non vuoi che ti succeda questo e quest'altro evento negativo, acquista il mio prodotto /servizio. Se non vuoi sentirti meno, inutile e insignificante, acquista.
Quindi dall'acquisto per felicità all'acquisto per paura.
Facile fare associazioni con i concetti di uso della paura per il controllo delle masse. La paura è il più vecchio mezzo di controllo del mondo. Basta pensare a cosa ci dicevano da piccoli, e cosa diciamo noi ai nostri figli per ottenere ubbidienza.

Ora, anche i messaggio che hanno a che fare con il cambiamento e le canalizzazioni talvolta hanno in loro entrambe le componenti. Se la gran maggioranza tendono ad elevare, molti contengono elementi che, se non visti dalla giusta prospettiva, possono creare paura o sconcerto, contribuendo a  generare l'abbassamento di "vibrazioni", ovvero lo stato di paura che mantiene saldamente ancorati alla realtà come la conosciamo, legato al giudizio, alla sofferenza e alla percezione del male.
Senza pensare alle esagerazioni che hanno fatto il successo dei siti puramente 'complottistici', nei quali chi è cresciuto e vive nella paura (ed è la condizione normale dello stato dualistico egoico), vuole addirittura cercarla quasi ne fosse dipendente (lascio agli psicologi l'interpretazione di questo comportamento).

Se l'approccio da auspicare, che è quello legato all'ascensione/risveglio, è il primo, probabilmente nella fase di transizione sarà la nostra interpretazione che deciderà del significato dei singoli messaggi / news: se verso l'abbassamento delle vibrazioni o verso l'elevazione (fino alla percezione della unità con il Tutto).

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Messaggio di Bergoglio al WEF 2024 per il pauperismo globale etico 1di2 - 21 Convinzione-Contradd

Bergoglio ha inviato un messaggio al World Economic Forum 2024 https://ift.tt/p4V9QCc (l’aveva fatto anche nel 2014, nel 2015, nel 2018 e nel 2020). Questa volta Bergoglio ha espresso chiaram Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Cesare Sacchetti

Non solo la RAI dà voce al capo del criminale regime nazista di Kiev, ma gli consente persino di trasmettere le sue deliranti minacce contro l'Italia. Zelensky è quello che è, ma molto peggio di lui sono coloro che lo fanno ancora parlare. https://ift.tt/0YgNHVr Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO