Passa ai contenuti principali

Vincere il nemico sottile.

Ri-pubblichiamo questo post da iconicon.it. Vale veramente la pena di leggerlo.


Nei mesi che verranno ognuno di noi sarà chiamato ad una invisibile sfida, una battaglia sottile che si giocherà nel profondo della sua anima.
Gli effetti dello svolgimento di questa battaglia saranno poco appariscenti all’occhio altrui: solo osservando attentamente infatti chi ci conosce bene potrà vedere qualcosa di diverso nei nostri comportamenti, lievi sfumature nei nostri gesti, sguardi, posture e atteggiamenti.
Ma quello che accadrà alla fine della battaglia sarà visibile in modo chiaro ed inequivocabile a tutti.

Perché il nemico che combatteremo in quella battaglia sottile è il più importante di tutti.
Il suo nome è Paura Originaria.
Un nemico perfetto, infinitamente piccolo, tanto da essere virtualmente invisibile, ma infinitamente potente, poiché così efficiente da espandersi in un battere di ciglio da un nulla oscuro fino a tutti gli atomi del nostro corpo.
Un nemico prolifico, che dalle buie retrovie della nostra coscienza ha generato mille paure figlie, che abbiamo chiamato in altrettanti mille modi, e che popolano il nostro paesaggio emozionale, occupando progressivamente il nostro spazio di vita.
Conosciamo poco il nostro nemico, ma c’è qualcuno che lo conosce infinitamente meglio di noi.
Conosce le sue regole, i principi che osserva, gli accordi che rispetta. Ha stretto con lui un patto, sin dalla notte dei tempi. E ha lavorato fino a questo momento insieme, a stretto contatto con lui ogni maledetto istante della nostra vita per impossessarsi di tutta la nostra anima.
Ha costruito il terreno fisico su cui il nostro nemico può radicarsi, distruggendo l’unità e la pulizia del nostro habitat.

Ha costruito il terreno sociale, una rete di regole ingannevoli che ci ha condotto per mano alla totale solitudine interiore e all’antagonismo con i nostri simili: siamo stati incoraggiati ad espandere le nostre invidie, vendette, violenze, prevaricazioni e sfruttamenti, quando da soli non l’avremmo fatto.

Ha infine costruito il terreno di sentimenti ed emozioni fittizie, fatte di nebbia ed ologrammi, per alimentare il nostro nemico fino a trasformarlo in una buia voragine in cui tutto precipita.
La babele in cui viviamo è edificata col cemento più potente, il patto di sangue con quel nemico che finora abbiamo stentato ad individuare.

Ma la luce, con un raggio di candido e perfetto nitore, è risalita fino alle origini ed ha illuminato quei recessi dove il nostro nemico si era da sempre nascosto, sicché ora lo possiamo vedere distintamente.

Un oscuro universo contratto in un singolo punto, infinitesimamente piccolo.
Se abbasseremo la guardia, lasciandoci travolgere dalle nostre emozioni, che gli alleati del nostro peggior nemico sanno suonare come tasti di pianoforte, diventeremo minuscoli e immenso al contrario diverrà il nemico, come già troppe volte è accaduto.

Ma se lo guarderemo con fermezza e, certi di noi stessi, decideremo che dal nulla esso è venuto e nel nulla ritornerà, cadrà per sempre e cadranno con esso le paure figlie, che immense ci appaiono nello spazio della nostra vita, ma solo per l’antico e raffinato inganno alle nostre spalle perpetrato.
Questo è ciò che accadrà nei mesi che verranno.

Vinceremo la battaglia prima nella mente per poterla vincere poi anche nella materia.

Jervé

Commenti

Post popolari in questo blog

E intanto la grassona continua a cantare…

Un ottimo post da iconicon.it, che offre interessanti punti di vista sulle principali tematiche 'alternative' della rete.  Esorto a tutti di leggerlo, ma consiglio di mantenere un atteggiamento 'positivo' durante la lettura. Infatti se lo scorrerlo causasse i soliti pensieri 'nulla può mai cambiare' o 'piove sempre sul bagnato' che tutti noi abbiamo almeno una volta espresso, l'inevitabile conseguenza sarebbe un atteggiamento rinunciatario e disilluso, che non farebbe altro che portare acqua al mulino di chi, anche diffondendo notizie, non vuole il cambiamento. In tal caso consiglio di non concentrarsi sul 'mondo esterno' ma guardare al proprio interno per espandere la propria consapevolezza, che è poi l'unico vero risultato di tutto questo polverone. Potrebbero essere di ausilio le sezioni 'Il cambiamento' e 'Video' del blog. Ecco il post di iconicon: E intanto la grassona continua a cantare… : In riferiment

Bergoglio dichiara che i ladri ci aiutano "a non essere avari" - Cesare Sacchetti

Bergoglio dichiara che i ladri ci aiutano "a non essere avari". Siamo ai nuovi comandamenti di Santa Marta. In quelli originali e autentici c'è scritto "non rubare". Non c'è scritto "i ladri aiutano", ma nella religione massonica seguita da Bergoglio questa è probabilmente la norma. https://ift.tt/IaR4SOM Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Messaggio di Bergoglio al WEF 2024 per il pauperismo globale etico 1di2 - 21 Convinzione-Contradd

Bergoglio ha inviato un messaggio al World Economic Forum 2024 https://ift.tt/p4V9QCc (l’aveva fatto anche nel 2014, nel 2015, nel 2018 e nel 2020). Questa volta Bergoglio ha espresso chiaram Articolo segnalato da oltre12.net LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO

Satan Announces Early Retirement Thanks To TikTok