Passa ai contenuti principali

Obama: non posso né confermare NE NEGARE l’esistenza di extra-terrestri

Quando abbiamo letto di questa notizia, ieri, abbiamo pensato che avremmo dovuto pubblicarla. Jervè l'ha tradotta in italiano nel suo post iconicon.it, che sia un esempio di coscienza condivisa?


Venendo alla notizia, più che altro si tratta di un gossip, e certamente di una buona pubblicità per il film in uscita in america 'Men in black 3'. Comunque, come sapete, Obama è recentemente al centro di canalizzazioni che lo vogliono protagonista nella disclosure. 



Excuse me, Mr. President?:
Una notizia gustosa, che ha il merito di permetterci di leggere qualche cosa tra le righe. La Disclosure è fatta di grandi e piccoli eventi, ed anche le piccole rivelazioni sono importanti nella progressione di risveglio della coscienza collettiva.
Questa si è svolta nientemeno che nella Situation Room della Casa Bianca.
Ricordiamo in proposito come alcune canalizzazioni abbiano anticipato che il Presidente avrebbe rivelato qualcosa pubblicamente riguardo alla Disclosure in risposta ad una domanda rivoltagli da qualcuno.
http://www.torontosun.com/2012/05/16/will-smiths-son-asks-obama-about-aliens
Il noto attore Will Smith, che assieme alla famiglia era in visita guidata alla sede presidenziale, è arrossito di imbarazzo quando il figlio adolescente Jaden ha chiesto a Barack Obama se gli alieni sono reali.
Il Man in Black a stelle e strisce aveva vietato al figlio di chiedere riguardo agli ET prima che la visita avesse inizio, ma lo sfacciato 13enne non ha potuto resistere e ha sfidato suo padre.
Il giovane ha rivolto la domanda a Obama mentre egli mostrava alla famiglia dell’attore la “Situation Room” – dove il presidente si riunisce durante una crisi – e il leader degli Stati Uniti è stato felice di rispondergli.
Smith ha poi raccontato in una intervista di Chris Moyles, BBC Radio 1, visibile a questo link: o nel video di sotto “La notte prima Jaden mi aveva detto, ‘papà, devo chiedere al presidente sugli alieni,’ e io l’avevo dissuaso, ‘Hey amico, no, non è cool. E ‘imbarazzante. Non chiedere al Presidente! ‘ Ma quando entriamo nella situation room e Jaden ottiene il suo sguardo, lui si china verso di me e chiede: ‘Papà, qual è la mia punizione?’
“Così mentre Barack stava iniziando a parlare di questa stanza, Jaden dice: ‘Mi scusi signor Presidente?’ e io sono rimasto allibito, ‘Hey, il Presidente sta davvero ascoltando una domanda del genere da mio figlio?’ Barack alla fine esclama: ‘Ma non mi dire…’ E con perfetto aplomb – questo è il motivo per cui è il Presidente – si ferma, guarda Jaden e dice: ‘Gli alieni, giusto? OK, non posso né confermare né negare l’esistenza di extra-terrestri, ma posso dirvi se ci fosse stato un incontro top secret, e se fosse stata una discussione su di esso, avrebbe avuto luogo in questa stanza.”
Chi ha orecchie per intendere intenda.
Jervé

Commenti

Post popolari in questo blog

The Walk of Change, il Cammino del Cambiamento. Stiamo iniziando a capire?

Ricevo e pubblico volentieri le informazuoni a riguardo.
Oltre12 Ciao sono Andrea Libero Gioia, ideatore di The WALK of CHANGE - Il CAMMINO del CAMBIAMENTO
Il 3 settembre siamo partiti dall’Aquila e tra 2 giorni, dopo 146 km di strada arriveremo a Roma camminando.
L’8 settembre è un giorno storico per il nostro Paese, ricordato come l’inizio della Resistenza Italiana contro le dittature.
Arriveremo in Piazza  Bocca della Verità alle 15.00, per poi spostarci il 9 settembre in Piazza Re di Roma per la giornata della CONTRO-INFORMAZIONE ITALIANA
Il 10 settembre avrà inizio il CORTEO PER LA LIBERTA’ DI SCELTA in Piazza Della Repubblica insieme all’Associazione Cliva e RIP.
L’11 settembre, ritorneremo in Piazza Bocca della Verità per l’atto finale di The Walk of Change, che, attenzione, non rappresenta una fine, ma l’inizio del cambiamento del popolo italiano. In questi 4 giorni parleremo di libertà, di costituzione, di libera informazione, di libera scelta e di vaccini. Risponderemo alle…

CARA MINISTRA LORENZIN...

Dal sito Sa Defenza http://sadefenza.blogspot.com/2017/09/cara-ministra-lorenzin.html CARA MINISTRA LORENZIN... IN SARDINYA ABBIAMO I NURAGHE, LE DOMUS DE JANS, LE TOMBE DEI GIGANTI E DELLE SUE SCUOLE FATISCENTI E INSANE E A CUI LEI NON FA MANUTENERE NE ABBIAMO FIN SOPRA I CAPELLI! Cara Signora Ministra Beatrice, vorrei informarLa che abbiamo trovato già altre strade per poter far vivere una vita felice ai nostri figli, senza nessuna polemica e senza entrare nello specifico rispetteremo la legge così come vogliono i nostri abili legislatori, se i bambini non potranno entrare a scuola, quella stessa scuola che voi lasciate cadere a pezzi, faremo fare le lezioni ai nostri figli nelle Tombe dei Giganti, nelle Domus de Janas, dentro ai Nuraghi della nostra amata Sardegna, faremo toccare Loro con mano ciò che eravamo, ciò che li circonda, andremo a sentire le storie dei Pastori, le faremo raccontare ai nostri bambini come si faceva una volta, insegneremo Loro a mungere e a fare il formagg…

oltre12 segnala: BENJAMIN FULFORD: Aumenta la probabilità di un annuncio di un nuovo sistema finanziario, e di una guerra civile negli Stati Uniti.

Poi, dal momento che la sua visita apparentemente non è riuscita a fare abbastanza pubblicità, sembra che sia stato inventato un falso scandalo che coinvolge la visita a Fort Knox, l'eclissi solare e le immagini della moglie in bikini.

ARTICOLO COMPLETO - fonte

oltre12 segnala: L'epidemia di influenza del 1918 è stata causata dai vaccini

Pochissime persone sanno che la peggiore epidemia che ha mai colpito l'America, l'influenza spagnola del 1918, è il risultato di una massiccia campagna di vaccinazione a livello nazionale (e mondiale). I medici hanno detto alla gente che l'influenza è stata causata da germi.

ARTICOLO COMPLETO - fonte